Maradona, Pisani querela Cecchi Paone:
«La memoria non può essere offesa così»

Maradona, Pisani querela Cecchi Paone: «La memoria non può essere offesa così»
Sabato 5 Dicembre 2020, 15:36 - Ultimo agg. 16:09
2 Minuti di Lettura

«Denunceremo Alessandro Cecchi Paone per diffamazione nei confronti di Maradona, la cui memoria non può essere offesa in questo modo. Lo annuncia all'Adnkronos l'avvocato Angelo Pisani, amico e difensore del fuoriclasse argentino. Al centro della querelle ci sono le parole di Cecchi Paone andate in onda a 'Storie Italiane'.

LEGGI ANCHE Napoli, Ospina guarda già al futuro: «Orgoglioso di giocare al Maradona»

«Ha detto che Maradona era morto per una crisi di astinenza da tossicodipendenza da cocaina», dice Pisani. Da lì è nato un acceso battibecco in tv con il difensore di Maradona. «Cecchi Paone ha utilizzato la tv pubblica per diffondere notizie false circa la morte di Maradona collegandola a una crisi di astinenza per tossicodipendenza da cocaina afferma Pisani. «Lo denuncerò anche per ingiurie nei miei confronti e il ricavato lo daremo ai bambini poveri che Maradona ha sempre aiutato».

 

«Dispiace che la tv pubblica venga utilizzata per fare disinformazione, per questo vogliamo capire se e quali provvedimenti voglia prendere la Rai» aggiunge Pisani. Il difensore di Maradona, oltre alla denuncia, ha deciso di mandare a Cecchi Paone una mascherina con il volto del Pibe de oro «fatta fare appositamente per lui, come segno di augurio. Così, nonostante lui ne parli male, Maradona proteggerà anche lui, perché Maradona protegge tutti»

Video

«L'avvocato Pisani mi querela? No comment, preferisco non rispondere». Così Cecchi Paone, interpellato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA