Movida, ecco la proroga all'ordinanza. De Magistris: presto le modifiche

di Mariagiovanna Capone

La proroga è arrivata. Il sindaco Luigi de Magistris ha firmato il prolungamento dell’ordinanza fino al 31 maggio, annunciando che dal primo giugno ne stilerà un’altra, frutto delle riunioni di questi sei mesi di cui si dice «soddisfatto del lavoro d’ascolto fatto». L’annuncio arriva all’uscita dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura di ieri mattina dove ha tenuto banco ancora una volta la «movida violenta», che per il sindaco non è un problema: «A Napoli non c’è una emergenza movida violenta - ha precisato - ma prestiamo attenzione a ogni punto critico della città. Come sta avvenendo al Vasto, dove da lunedì Questura e Prefettura hanno iniziato un intervento importante che oggi è stato ancora potenziato». Il primo cittadino ha tenuto a sottolineare di ritenersi «molto soddisfatto del lavoro di ascolto fatto in questi mesi» che ha dato il via alle revisioni che saranno apportate all’ordinanza di giugno prossimo. «Alcune cose hanno funzionato, altre no e vanno riviste. Ci saranno novità che stiamo ancora definendo, e ciò che può aiutare è proprio il confronto, la concertazione, la condivisione. Lo stesso che usiamo da sempre a Palazzo san Giacomo» ha aggiunto. La prossima ordinanza che si sta profilando «mi soddisfa molto. Non ha certo un’azione salvifica ma stiamo predisponendo dei punti che andranno a migliorare gli effetti positivi della precedente ordinanza, e andare a incidere su ciò che lo è stato di meno». 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 18 Maggio 2018, 09:10 - Ultimo aggiornamento: 18-05-2018 09:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP