Napoli, la sfida della camorra: colpi di pistola contro la Fondazione di Mattarella al Rione Villa

ARTICOLI CORRELATI
di Giuliana Covella

  • 611
Colpi di pistola ieri pomeriggio contro la sede della Fondazione Famiglia di Maria a San Giovanni a Teduccio. A darne notizia il giornalista Sandro Ruotolo, che sul suo profilo Facebook ha riferito della telefonata ricevuta da Anna Riccardi, la presidente della Fondazione, che lo scorso aprile lanciò un accorato appello scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per l’emergenza criminalità al Rione Villa e in tutta la zona di Napoli est. Un’area sotto assedio per le numerose stese di camorra che, proprio negli ultimi mesi, hanno portato all’uccisione di un pregiudicato (Luigi Mignone) davanti ai bambini dell’Istituto Vittorino da Feltre.
 
 

Una catena di solidarietà si sta diffondendo in queste ore sui social per la Riccardi e le famiglie disagiate che la Fondazione segue come baluardo di legalità sul territorio. Sull’episodio indagano gli agenti del commissariato San Giovanni, che hanno rinvenuto due fori di proiettili nel portone della struttura e un bossolo a terra grazie anche ai rilievi della polizia scientifica. 
 
Venerdì 13 Settembre 2019, 10:08 - Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 08:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP