Guerra di camorra, la Commissione Antimafia per due giorni a Napoli

Lunedì 14 Settembre 2015
Rosy Bindi

Allarme criminalità a Napoli: la Commissione parlamentare Antimafia, guidata da Rosy Bindi, oggi e domani sarà in città. Una visita annunciata la settimana scorsa nei giorni dell’omicidio di Genny al rione Sanità e delle sparatorie notturne al Rione Traiano. Il programma prevede, tra l'altro, che la Commissione sia in Prefettura, dove è prevista una riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza.

Domani la delegazione si fermerà a pranzo con i giovani del carcere minorile di Nisida e poi sarà alla Basilica della Sanità nel rione Sanità. La decisione di andare a Napoli è stata accelerata proprio dopo l'allarme suscitato dall'omicidio del diciassettenne Cesarano, i cui funerali si sono svolti «blindati» venerdì scorso all’alba.

Bindi e i commissari dell'Antimafia, durante la trasferta, potranno quindi incontrare il procuratore di Napoli Giovanni Colangelo che prima della pausa estiva, ascoltato in Antimafia, e dopo aver parlato della vicenda relativa alla cattura del boss Michele Zagaria e di molti aspetti ancora non chiari di quell'episodio, aveva lanciato un forte e accorato allarme sulla nuova criminalità giovanile in Campania e a Napoli in particolare. L’estate che volge al termine ha confermato su tutti i fronti quell’allarme. E la situazione resta di grande tensione in molti quartieri. Il ministro Alfano ha inviato per ora cinquanta uomini in più ma non è escluso che arrivi un nuovo contingente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA