Posillipo, strade e lidi in mano ai nuovi parcheggiatori abusivi

di Giuseppe Crimaldi

  • 464
Non è cambiato niente. Nulla di nuovo sotto il solleone d’estate, a Posillipo. I parcheggiatori abusivi continuano a spadroneggiare lungo quegli stessi luoghi già oggetto - solo qualche mese fa - di due indagini che portarono all’emissione di severi provvedimenti giudiziari. Oggi, come e più di ieri, gli abusivi sono ancora lì, e continuano a estorcere denaro agli automobilisti che affollano i lidi balneari.

Li riconosci subito. Tracolla con marsupio e modi spicci: entrano in azione dalle prime ore del mattino (le più redditizie) e nell’arco di una giornata riescono a incassare tanti soldi. In base a chissà quale accordo interno si sono letteralmente spartiti quella fetta di via Posillipo che parte da piazza Salvatore di Giacomo e degrada fino al largo Sermoneta. Uno, talvolta anche due, all’altezza di ogni stabilimento balneare. Nella sola giornata di ieri ne abbiamo contati nove. E non servono indagini approfondite per rendersi conto che si tratta di un’unica cricca che è stata capace di rioccupare quegli stessi luoghi «bonificati» dai carabinieri solo quattro mesi fa. Nessuno, al momento, può dire se si tratti addirittura degli stessi soggetti già allontanati dai provvedimenti del giudice per le indagini preliminari esattamente un anno fa, a luglio, quando in sei vennero sottoposti al divieto di dimora nel capoluogo campano. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 18 Agosto 2018, 23:10 - Ultimo aggiornamento: 19 Agosto, 09:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP