Napoli, perde i diamanti e non va a cercarli: nuovo appello all’uomo del mistero

Martedì 23 Febbraio 2021 di Paolo Barbuto
Napoli, perde i diamanti e non va a cercarli: nuovo appello all’uomo del mistero

A Grangusto sono tutti in attesa: l’uomo che ha perduto un sacchetto di diamanti tra le corsie del market sabato scorso, ancora non si è fatto vivo; ma tutti sono convinti che il tam tam mediatico scatenato dalla pubblicazione della notizia sul Mattino di ieri riuscirà a sortire l’effetto sperato. Sono certi che quell’uomo arriverà presto per riprendersi il prezioso sacchetto che viene gelosamente custodito.

Tutto è accaduto sabato scorso, nel giro di dieci minuti, verso le 20,30. Un uomo, poi identificato dalle telecamere di sorveglianza, è entrato nel market della struttura di via Marina, ha preso poche cose e dopo qualche minuto ha pagato in fretta ed è andato via. Lungo il percorso, però aveva perduto qualcosa dalla tasca. 

LEGGI ANCHE Napoli, perde 50mila euro di diamanti: è caccia all’uomo misterioso

Quel pacchetto è stato ritrovato dagli addetti alle pulizie che l’hanno aperto e si sono trovati d fronte tre diamanti con tanto di certificato ufficiale di provenienza e attestazione del grado di purezza. Hanno immediatamente portato il prezioso ritrovamento ai titolari i quali si sono messi a caccia della persona “distratta” che aveva fatto cadere sul pavimento di Grangusto diamanti per un valore approssimativo di 50mila euro. 

Tramite le telecamere di sorveglianza hanno individuato la persona che, però, non è stata individuata come cliente abituale, sicché le possibilità di ritrovarlo sono crollate immediatamente. Le immagini mostrano che quell’uomo fin dal momento dell’ingresso al supermercato aveva qualcosa che stava per uscire dalla tasca destra del giaccone: era il sacchetto che conteneva o diamanti e che, poco dopo, sarebbe caduto per terra. 

Video

Dopo aver provato a consegnare i diamanti all’ufficio oggetti rinvenuti del Comune di Napoli, (che ha rifiutato di prendersi in carico un ritrovamento così prezioso e ha rinviato i titolari di Grangusto al 3 marzo presso un ufficio dotato di cassaforte), s’è deciso di tentare una “caccia all’uomo” con un appello lanciato dalle colonne del Mattino.

L’avvocato Antonio Gioia, che si sta facendo carico della questione, spiega che i diamanti verranno consegnati solo «se la persona sarà in grado di indicare data di acquisto e dettagli sulla caratura e il grado di purezza delle pietre, tutti particolari contenuti nei certificati di accompagnamento», si tratta di una maniera per evitare che qualche malintenzionato possa presentarsi per ottenerli, fingendo di essere il cliente “distratto” di sabato scorso. Ma non solo: «Restituiremo quel sacchetto solo alla presenza di un uomo delle forze dell’ordine che generalizzerà chi si presenta e sarà testimone materiale dell’avvenuta restituzione», puntualizza l’avvocato Gioia che, nel frattempo, si fa portavoce del nuovo appello dei gestori di Grangusto: «Chi conosce quell’uomo con i capelli bianchi che era nel supermarket sabato sera si attivi e lo avvisi. Noi aspettiamo solo il momento in cui potremo rimettere quei diamanti nelle mani del legittimo proprietario per chiudere questo capitolo singolare e “clamoroso” della vita di Grangusto». 

Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio, 12:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA