Violenza sulle donne: marcia a Scampia e «panchina rossa» a Fuorigrotta

di Claudia Marra

Contro ogni forma di violenza, non solo quella contro la donna, si uniranno in una grande marcia pacifica cittadini, Istituzioni, associazioni, studenti e familiari delle vittime di femminicidio, ma anche vittime di bullismo, baby gang, stalking, estorsione, omofobia e transfobia della città.

Si sono dati appuntamento il giorno 9 marzo alle 16,30 in via Galielo Galilei n. 5, dinanzi alla sede di Dream Team, a Scampia, per unirsi in un grande grido di «No a qualsiasi forma di violenza».

Un grande fiume di fiaccole percorrerà le vie di Scampia fino al Rione Don Guanella: il punto di arrivo è previsto presso l’Oratorio della Chiesa di Don Guanella dove il parroco Don Lillo,  da sempre vicino alle vittime e ai loro familiari, concluderà con una riflessione. 

Hanno deciso di unirsi in una unica marcia contro le baby gang le mamme di Arturo e Gaetano, Maria Luisa Iavarone e Stella Lucca, i genitori di Stefania Formicola e di Nunzia Castellano (vittime di femminicidio); Antonio Cesarano (papà di Genny Cesarano vittima innocente di camorra); Carmela Sermino (vedova di Gaetano Veropalumbo ucciso da un proiettile vagante); Antonella Leardi (mamma di Ciro Esposito); e ancora tra le istituzioni che hanno assicurato la loro presenza A.Paipais, Pres. VIII Municipalità; Ivo Poggiani Pres. III Municipalità; Chiara Marciani, assessorato alle Pari Opportunità della Regione Campania; Alessandra Clemente, assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Napoli; i presidi del Liceo “Cuoco-Campanella”; I.I.S. “G.Siani”,  I.S.I.S. “V.Veneto”; I.C. “Ilaria Alpi-Carlo Levi”; I. C. “Bovio-Colletta”; I.I.S. “Minzoni” di Giugliano. Tra i difensori specializzati in femminicidi gli avvocati Giorgio Pace (difensore di Romina Del Gaudio, vittima di femminicidio), e Maurizio Zuccaro (difensore di Carla Caiazzo sfigurata con acido). Hanno già dato adesione alla Marcia Franco Malvano, Commissario Regionale per il Coordinamento delle Iniziative Antiracket e Antiusura; Antonella Formicola (criminologa); le parrocchie di Chiaiano e Rione Don Guanella; Luigi Leonardi, vicepresidente Associazione Nazionale Vittime Usura ed estorsione; il Comitato “Maurizio Estate”; Pisanti, “Miradois Onlus”; “Less Onlus”; “Movimento per la Pace”; Bifulco, Circolo “La Gru”; CISL Campania; CISL Napoli; I.Te.R. Istituto di Terapia Relazionale - Scuola di formazione e specializzazione, l’ Associazione “Formatime” e infine Don Tonino Palmese, presidente Fondazione Polis.
 
La marcia di Scampia si colloca all’interno di una serie di eventi programmati del Marzo Donna, tra i quali anche l’inaugurazione di “Panchina Rossa”, prevista la mattina sempre del giorno 9 marzo, alle ore 10 in piazza San Vitale a Fuorigrotta. “Panchina Rossa” vede la sua realizzazione grazie all’idea e la progettazione della criminologa Antonella Formicola e rappresenta una panchina per tutte le donne vittime della città a cominciare dalle più recenti come Stefania Formicola, Nunzia Castellano, Romina Del Gaudio e Fiona di Marino, i cui familiari saranno presenti anche alla Marcia pomeridiana. L’inaugurazione della Panchina Rossa è un evento promosso dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Napoli e dalla consigliera Paola Del Giudice. 
 

 
Mercoledì 7 Marzo 2018, 16:09 - Ultimo aggiornamento: 07-03-2018 16:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP