Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terra dei fuochi, i risultati dell'Action day: 360 mila euro di sanzioni per 6 attività

Venerdì 1 Luglio 2022
Terra dei fuochi, i risultati dell'Action day: 360 mila euro di sanzioni per 6 attività

Importanti risultati conseguiti dalle pattuglie dell’esercito Italiano impiegate per l’operazione “Terra dei Fuochi” nell’Action Day contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali. I militari unitamente alle forze dell’ordine, hanno effettuato nuovi controlli per il contrasto agli illeciti ambientali nelle province di Caserta e Napoli. Sono 13 gli equipaggi impiegati per un totale di 30 uomini messi in campo congiuntamente dall’esercito Italiano, polizia di stato, carabinieri, polizia metropolitana, guardia di finanza, e polizia provinciale e locale delle località interessate oltre che Asl, Arpac e Icqrf Italia Meridionale.

Video

Il 29 giugno, nei comuni di Caserta, Casagiove e San Nicola La Strada, sono state controllate 2 attività commerciali, successivamente poste sotto sequestro a cui sono state comminate complessivamente oltre 146 mila euro di sanzioni amministrative, 3 persone identificate tutte successivamente denunciate. Inoltre è stata posta sotto sequestro un’area di 2.120 mq in provincia di Caserta.

Il 30 giugno, nei comuni di Gragnano, Sant’Antonio Abate, Santa Maria la Carità e Castellammare di Stabia sono state controllate 4 attività commerciali, di cui 3 poste sotto sequestro a cui sono state comminate complessivamente oltre 220 mila euro di sanzioni amministrative, 3 persone identificate tutte successivamente denunciate, ed è stata posta sotto sequestro un’area di 430 mq in provincia di Napoli e 40 mc di rifiuti.

A supporto delle attività operative sul terreno sono stati impiegati un drone che ha consentito il controllo aereo e la ricerca informativa sui siti sottoposti a verifica, con sorvoli aerei volti ad individuare aree destinate a sversamenti illeciti e possibili attività riconducibili.

Prosegue, in tal modo, lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti, secondo la pianificazione stabilita nel piano dell'operazione Action Day.

© RIPRODUZIONE RISERVATA