Terra dei fuochi, task force
straordinaria da Melito a Capua

Giovedì 23 Settembre 2021
Terra dei fuochi, task force straordinaria da Melito a Capua

Nell’ambito delle attività di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirate anche alle discariche abusive il Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), secondo le direttive stabilite dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della “Terra dei Fuochi” ha svolto un’operazione di controllo straordinario contro lo smaltimento illecito e sulla prevenzione di roghi industriali, artigianali e commerciali nei comuni di Napoli, Cicciano, Parete, Capua, Cardito, Melito di Napoli e Grumo Nevano.

Nella giornata del 21 settembre c.a. equipaggi dell’Esercito Italiano congiuntamente a pattuglie della Polizia Municipale di Cicciano, Quarto e Napoli, effettuavano controlli presso un’attività commerciale e imprenditoriale, in più posti di controllo su strada nei rispettivi comuni.

Nello specifico:

Quartiere Chiaiano di Napoli: n.2 pattuglie dell’Esercito Italiano congiuntamente a 1 pattuglia dell’Ispettorato Centrale Repressione Frodi e 1 pattuglia della Polizia Municipale-Unità Operativa Tutela Ambientale di Napoli, effettuavano controlli presso 3 attività imprenditoriali e commerciali, di cui risultavano 8 persone controllate, 2 persone sanzionate, sanzioni comminate per un totale di euro 6.213,00.

Cicciano: 1 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 2 pattuglie della Polizia Municipale di Cicciano (Na), effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 38 persone identificate di cui 4 sanzionate, 21 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di euro 784,00.

Nella giornata del 22 settembre c.a. equipaggi dell’Esercito Italiano congiuntamente a pattuglie della Polizia Municipale di Parete, Capua, Cardito, Cicciano e Melito di Napoli, effettuavano posti di controllo su strada nei rispettivi comuni.

Nello specifico:

Parete: 1 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 1 pattuglia della Polizia Municipale di Parete, effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 1 persona identificata e sanzionata, 1 veicolo controllato e sequestrato, sanzioni comminate per un totale di euro 835,00.

Capua: 1 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 1 pattuglia della Polizia Municipale di Capua, effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 1 persona identificata e sanzionata, 2 veicoli controllati e sequestrati, sanzioni comminate per un totale di euro 866,00.

Cardito: 1 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 2 pattuglie della Polizia Municipale di Cicciano, effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 7 persone identificate di cui 7 sanzionate, 1 veicolo controllato e sequestrato.

Cicciano: 1 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 2 pattuglie della Polizia Municipale di Cicciano (Na), effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 29 persone identificate di cui 2 sanzionate, 29 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di euro 211,00.

Melito di Napoli: 1 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 1 pattuglia della Polizia Municipale di Melito, effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 15 persone identificate, 15 veicoli controllati.

Video

Il 23 settembre nel Comune di Grumo Nevano, un equipaggio dell’Esercito Italiano congiuntamente a una pattuglia della Polizia Municipale di Grumo Nevano, effettuavano un controllo presso un terreno, ove dai riscontri rilevati risultavano anomalie del terreno relative a probabili rifiuti interrati e materiale tossico in superficie, di cui amianto, guaine e scarti tessili. L’area posta sotto sequestro corrispondeva a 65000 Mq. Nel dettaglio la composizione del personale presente comprendeva il Raggruppamento Campania dell’Esercito su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°) e la Polizia Municipale di Grumo Nevano (Na).

Le attività si inquadrano nelle azioni di “secondo livello” (cioè operate da pattuglie congiunte dall’Esercito e dai corpi di Polizia municipale o metropolitana) che si aggiungono ai settimanali Action Day.

© RIPRODUZIONE RISERVATA