Tragedia a Capo Miseno:
annega napoletano di 40 anni

di Patrizia Capuano

  • 78
Purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Un ormeggiatore è annegato oggi pomeriggio nelle acque di Marina Piccola, a Capo Miseno. Si tratta di Michele Palma Esposito, di 47 anni, una persona molto conosciuta in zona. Residente a Bacoli, era un operatore addetto ai pontili galleggianti per l'attracco delle imbarcazioni da diporto allestiti  nello specchio d'acqua di San Sossio.

Ancora da chiarire la cause della morte: sul posto sono giunti  la guardia costiera di Baia, Monte di Procida e la capitaneria di Pozzuoli, un'ambulanza con il personale del 118, i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli e della stazione di Bacoli. A dare l'allarme i suoi colleghi che si sono immersi per prestargli i primi soccorsi. Immediato l'intervento dei sanitari che hanno provato a rianimarlo. Il pubblico ministero di turno ha disposto l'esame autoptico. A curare le indagini i carabinieri e la guardia costiera che ha sequestrato l'attrezzatura subacquea.   
Giovedì 17 Agosto 2017, 18:14 - Ultimo aggiornamento: 18 Agosto, 00:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP