Napoli resta un mega set anche dopo l'estate: ciak sulla vita del Pibe

Venerdì 13 Settembre 2019 di Francesca Scognamiglio
Napoli resta un mega set anche dopo l'estate: ciak sulla vita del Pibe

Motore, ciak, azione! Il «set Napoli» è pronto ad ospitare le riprese di film, documentari e fiction per la tv. E così, all'indomani della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica «Venezia76», dove il «made in Campania» ha ottenuto successo di critica e di pubblico, nonché premi, fervono i preparativi per nuove produzioni. Da piazza del Plebiscito al centro storico, da via Caracciolo all'area flegrea, tutte le zone della città, e diverse province della Campania, sono invase in questi giorni da troupe, attori, e tir dei servizi cinematografici.
 
Una capacità attrattiva che trova conferma nella quantità di progetti presenti sul territorio anche con il supporto della Film Commission della Regione Campania guidata dalla presidente Titta Fiore e dal direttore Maurizio Gemma che commenta, con entusiasmo, il dato positivo: «Questo risultato è il frutto di un lavoro avviato 15 anni fa e che ha portato in questa regione oltre mille titoli tra lungometraggi, cortometraggi, serie tv e documentari. Abbiamo costruito le premesse per attrarre dall'esterno e sostenuto lo sviluppo di produzioni sul territorio. Da quando poi è stata approvata la legge sul cinema in Campania abbiamo avviato una serie di attività per favorire la crescita dei professionisti locali e supportato la creazione di nuove sceneggiature. Un lavoro in sinergia anche con la Regione Campania e con la Fondazione Banco di Napoli per l'assistenza all'infanzia che porterà, a breve, alla realizzazione del Distretto campano dell'audiovisivo - Polo del Digitale e dell'Animazione creativa presso gli spazi della ex base Nato a Bagnoli».

Ecco, intanto, quali prodotti dell'audiovisivo sono in lavorazione sul territorio partenopeo. Riprese in corso, in questo periodo, per la fiction Rai «Il commissario Ricciardi», ispirata all'omonima opera di Maurizio De Giovanni e diretta da Alessandro D'Alatri. Protagonista della serie, che nei giorni scorsi ha fatto tappa presso il Gran Caffè Gambrinus, è l'attore Lino Guanciale, che veste i panni del commissario Luigi Alfredo Ricciardi. La serie è ambientata negli anni '30 e racconta le indagini di Ricciardi, commissario della Mobile di Napoli, dotato di poteri paranormali. Le riprese, oltre al centro città, toccheranno anche la provincia di Capua e Nocera.

Sarà in onda prossimamente su Raidue, invece, la fiction «Mare fuori» per la regia di Carmine Elia, e prodotta da Picomedia e Rai Fiction, che avrà come protagonisti Carolina Crescentini e Carmine Recano. La serie girata, in parte, a Nisida e in diverse zone di Napoli come il quartiere Sanità e la galleria Umberto, è ambientata all'interno di un istituto penitenziario minorile. Tra amore, esami a scuola, fughe, risse e partite di pallone, la serie racconta le vicende dei ragazzi detenuti presso un penitenziario che affaccia sul mare. Proseguono inoltre in città le riprese dell'Amica Geniale 2, prodotta da Hbo e Rai Fiction, che si svolgeranno oggi e domani in via Guglielmo San Felice. La zona, per l'occasione, è interessata da un particolare dispositivo di traffico come annunciato sul sito del Comune. Folla di curiosi e fotografi sono poi appostati in questi giorni sul lungomare dove sono iniziate le riprese per la serie «Maradona sueno bendito», prodotta da Amazon Prime Video, che racconta la vita di Diego Armando Maradona. Il progetto, che ha interessato diverse location tra Argentina, Spagna, Italia e Messico descriverà, nelle scene girate in città per la regia di Edoardo De Angelis, il periodo «napoletano» del pibe de oro. Tra le zone toccate dalla troupe, che resterà in città un mese e mezzo: via Partenope e Mergellina. Due sono, invece, i film in fase di realizzazione a Napoli: «Lacci» (tratto dal romanzo di Domenico Starnone) per la regia di Daniele Lucchetti il cui set sarà allestito, prevalentemente, al centro storico e, infine, l'opera prima del regista di videoclip musicali (e di Liberato) Francesco Lettieri, dal titolo provvisorio «Al di là del risultato» (prodotto da Indigo), il cui set ha fatto tappa a Ischia la scorsa settimana e si sposterà prossimamente nella zona flegrea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA