Visite guidate e spettacoli al chiaro
di luna, stasera la Notte dei musei

Sabato 20 Maggio 2017 di Ciriaco M. Viggiano
Visite guidate e spettacoli al chiaro di luna, stasera la Notte dei musei

Visite guidate, laboratori dedicati a famiglie e bambini, concerti e spettacoli teatrali per accompagnare i visitatori nella scoperta dei principali luoghi della cultura italiani, eccezionalmente aperti di sera e al costo simbolico di un euro: ecco la 13esima edizione della Notte europea dei musei promossa dal Ministero per i Beni Culturali. Protagoniste della kermesse, in programma stasera dalle 19 alle 23.30, saranno 42 strutture simbolo del patrimonio culturale e artistico campano.
 
Si parte da Napoli e provincia. Nel capoluogo resteranno aperti, tra gli altri, il complesso monumentale dei Girolamini, Castel Sant’Elmo, la Certosa di San Martino, il Palazzo Reale, il parco e la tomba di Virgilio e Villa Floridiana. Visite straordinarie sono previste anche nel Museo archeologico nazionale e al Madre. A Capodimonte sarà possibile visitare la mostra «Picasso e Napoli» acquistando un ticket da 5 euro, mentre si potrà accedere al museo e ammirare le esposizioni «Incontri sensibili» e «L’opera si racconta» sborsando un solo euro. In provincia di Napoli, a farla da padrone saranno gli scavi di Pompei, Ercolano e Boscoreale i cui cancelli resteranno aperti al pubblico tra le 20 e le 23.30. Tutto pronto anche a Capri, dove a fare bella mostra di sé sarà la Certosa di San Giacomo, a Nola, dove il museo storico-archeologico potrà essere visitato dalle 19 alle 22, e a Piano di Sorrento, dove nella stessa fascia oraria è in programma una visita guidata al ninfeo a mosaico di età romana collocato nel parco di Villa Fondi a cura della responsabile del locale ufficio archeologico Tommasina Budetta.
 
A Caserta, sarà possibile visitare gli appartamenti storici della Reggia dalle 20 alle 23. Alle 20 in punto, invece, il Teatro di corte ospiterà lo spettacolo «Maria Sofia di Baviera, ultima regina di Napoli» a cura della compagnia «La mansarda». Per il resto, gli amanti della storia e della cultura avranno la possibilità di seguire percorsi illuminati all’interno dei musei archeologici di Alife, di Teano, di Calatia a Maddaloni e dell’Agro atellano a Succivo. Cancelli aperti anche nell’anfiteatro campano e nel museo archeologico statale dell’antica Capua e Mitreo a Santa Maria Capua Vetere.
 
Il museo e l’area archeologica di Paestum, invece, sono la punta di diamante degli eventi organizzati per l’edizione 2017 della Notte europea in provincia di Salerno. Oltre i due siti di Capaccio, ci sarà la possibilità di il parco archeologico di Velia ad Ascea, la villa romana e l’antiquarium di Minori, la Certosa di San Lorenzo a Padula, i musei di Buccino, Eboli, Sarno e Pontecagnano. In primo piano anche Salerno, dove il complesso monumentale di San Pietro a Corte potrà essere visitato dalle 18.30 alle 21.30 e museo archeologico prolungherà l’orario di apertura fino alle 23.

In Irpinia, infine, saranno sei le location aperte ai visitatori: l’ex carcere borbonico di Avellino, il parco archeologico di Mirabella Eclano, l’Antiquarium di Ariano Irpino, l’area archeologica delle tombe romane ad Avella, il parco archeologico e il museo del Palazzo della dogana dei grani ad Atripalda. Si chiude col Sannio: a Benevento sono previste visite al teatro romano e all’ex convento di San Felice, mentre a Montesarchio potranno essere ammirate le sale del museo archeologico nazionale del Sannio Caudino. Il programma completa della 13esima edizione della Notte europea dei musei è disponibile sul sito del Ministero per i Beni Culturali (www.mibac.it).

Ultimo aggiornamento: 20:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA