Candidati, M5S a caccia di condanne: su Ronghi ripescata una vecchia rissa

di Carlo Porcaro

  • 9
Negli anni '70 durante le manifestazioni se le suonavano di santa ragione: giovani missini contro figiciotti, gruppi di destra contro quelli di estrema sinistra. Botte, molotov, picchetti, di tutto. In alcuni casi, con esiti drammatici. Nel 1974, in occasione di una rissa, l'attuale candidato a Bruxelles nelle fila di Fratelli d'Italia Salvatore Ronghi fu denunciato, poi condannato ad una pena pecuniaria (50mila lire) ed infine condonato nel '79. Ora quella multa l'hanno tirata fuori i grillini a distanza di 43 anni. Come mai? Sono andati a studiarsi tutti i casellari giudiziali dei candidati all'Europarlamento pubblicati in base alla loro legge Spazza-corrotti' sul sito del Viminale. «Tra Fratelli d'Italia e Forza Italia ci sono cinque condannati: gli italiani hanno tutto il diritto di conoscere la fedina penale dei candidati alle prossime elezioni europee», è stato pubblicato sul blog dei Cinquestelle.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 23 Maggio 2019, 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP