Caos Città della Scienza, in arrivo il commissario

di Valerio Esca

Si lavora all'ipotesi del commissario per Città della Scienza. Negli uffici della Regione Campania si sta cercando di individuare il profilo giusto e alla fine la scelta pare possa cadere su un dirigente interno, come confermano fonti di Palazzo Santa Lucia. Il nome che gira con insistenza è quello di Antonio Oddati, dirigente regionale, salernitano come il presidente De Luca. Ma di conferme al momento non ce ne sono. Lunedì intanto è fissata in agenda una riunione di giunta ed i lavoratori della Fondazione Idis, già in quell'occasione, si aspettano il provvedimento di nomina. «Non sappiamo se lunedì - trapela da Palazzo Santa Lucia - ma comunque in settimana prossima si dovrebbe decidere sul commissario». Considerando la scadenza (scattata giovedì scorso) del termine perentorio della diffida della Regione alla Fondazione Idis, per assicurare «il ripristino dell'ordinaria gestione della struttura». L'assemblea dei lavoratori ha ribadito la necessità «che la Regione dia immediato seguito a tale diffida, procedendo al commissariamento e all'azzeramento degli organi statutari tutti, compresa l'assemblea dei soci che, per funzioni e compiti istituzionali, è egualmente responsabile di quanto avvenuto in questi anni e in particolare negli ultimi mesi».

Un braccio di ferro che va avanti oramai da oltre un mese e mezzo. Il vicepresidente di Fondazione Idis-Città della Scienza Adriano Giannola è in attesa invece di sapere quando si riunirà l'assemblea dei soci. «Bisognerà individuare anche una convocazione territorialmente agibile, visto che a Città della Scienza non ci fanno neanche entrare. Vorremmo discutere dei punti all'ordine del giorno già fissati e riprendere la normalità delle attività. Più si perde tempo - incalza Giannola - più diventano ingenti i danni, sia economici, che di immagine, che sta subendo l'ente».
 
Sabato 25 Novembre 2017, 10:25 - Ultimo aggiornamento: 25-11-2017 10:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-11-29 11:53:36
Il posto di lavoro o l'utilità di una struttura và difeso portando i risultati delle attività, non che le vuote affermazioni politiche.
2017-11-25 10:31:05
Bisogna CHIUDERE questo carrozzone fonte di sprechi e favori !!!!!!! Stiamo ancora aspettando l'esito dell'inchiesta sull'incendio...

QUICKMAP