Fico: «Ci fidiamo di Mattarella,
farà le scelte più giuste»

di Rossella Grasso

«È un risultato straordinario ma soprattutto di cambiamento profondo. È chiaro che ormai non è più un voto di protesta ma è un voto di costruzione che vuole creare un'alternativa a un sistema partitico e politico che ha porrtato ai minimi storici nella nostra regione». Così Roberto Fico, parlamentare rieletto del Movimento 5 Stelle, commenta i risultati delle politiche 2018 che hanno portato i 5 Stelle a stravincere soprattutto al Sud Italia. A conti fatti si può parlare di Fico presidente della Camera? «Stiamo parlando dei risultati elettorali, queste sono cose di cui non parlo», dice. 
 

Dalla sede del comitato in cui per tutta la notte i grillini hanno seguito l'esito dello spoglio Fico incontra i giornalisti in maniera informale e continua a seguire le maratorne televisive. Segue anche l'intervento di Luigi Di Maio in conferenza stampa a Roma. «In questo momento Luigi ha finito la conferenza stampa - commenta - Mettiamo al centro i temi. È vero che è iniziata la terza repubblica e questa si fonda sui temi e sulla cittadinanza attiva». Fico spiega che questi «temi al centro» sono lo sviluppo economico del Paese, le piccole e medie imprese, la lotta e il contrasto alla povertà, «magari con il reddito di cittadinanza», e la sicurezza in generale di tutto il territorio.

«In questo momento è tutto in mano al Presidente della Repubblica - conclude Fico - ci fidiamo di lui e siamo certi che farà le scelte più oportune». 
Lunedì 5 Marzo 2018, 13:30 - Ultimo aggiornamento: 05-03-2018 13:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP