Listopoli, sotto esame gli atti
​di undici liste e 440 candidati

Lunedì 6 Febbraio 2017 di Viviana Lanza
Listopoli, sotto esame gli atti di undici liste e 440 candidati

Da oggi entra nel vivo l'inchiesta su Listopoli. Potrebbero arrivare i primi avvisi di garanzia. Comincia l'esame del materiale acquisito negli uffici elettorali del Comune. Undici liste nel mirino, ciascuna con quaranta nomi, 440 candidati che risultano aver partecipato alle ultime elezioni comunali in liste dove sono già emersi o si sospettano casi di candidati a loro insaputa.

Si spulciano le dichiarazioni, con cui risultano accettate le candidature, allo scopo di individuare nuovi casi di falso, e soprattutto cominciare a fare chiarezza sui casi già segnalati e individuare chi e perché, tra notai o consiglieri comunali, ha autenticato le firme di candidati fantasma.

L'ipotesi di reato sulla quale i magistrati lavorano è appunto il falso. Ma sono tanti i nodi ancora da sciogliere, gli interrogativi a cui trovare risposta. All'analisi della documentazione acquisita e dalle versioni dei primi testimoni tra coloro che hanno scoperto di essere stati candidati a loro insaputa si aggiungeranno le testimonianze di persone considerate informate sui fatti, come i consiglieri e collaboratori che hanno partecipato, ciascuno con ruoli e compiti diversi, alle campagne elettorali e di raccolta delle candidature. Una inchiesta delicata, dunque, quella su Listopoli.

Continua a leggere sul Mattino Digital

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA