Napoli, blitz del senatore M5S a via Brecce: «Fetore nauseabondo»

Sabato 19 Ottobre 2019
«Sono tornato questa mattina in via Brecce, all’ex Icm, dopo le segnalazioni dei miei concittadini. Quello che doveva essere un deposito temporaneo di rifiuti è diventato, come immaginavamo, una discarica a cielo aperto: maleodorante e pericolosa per la salute dei cittadini. La preoccupazione per la nuova proroga di due mesi vede pronta tutta la popolazione della zona, compreso me e la mia famiglia, a protestare davanti alla discarica».

Così il senatore del M5S Vincenzo Presutto ha commentato quanto sta avvenendo in queste ore nella zona orientale di Napoli, nell’area ex Icm identificata come sito di stoccaggio dei rifiuti prima della manutenzione dell’inceneritore di Acerra conclusosi il 5 ottobre.

«Al ministro Sergio Costa ho segnalato più volte il problema e sono certo che al più presto chiederà delucidazioni al sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Chi abita nelle zone sta vivendo da mesi con le finestre chiuse per il fetore nauseabondo. Sono state segnalati diversi malori, soprattutto di bambini, con nausea e vomito. La discarica va chiusa subito e bisogna fare chiarezza sui responsabili di questo ennesimo scempio. I cittadini di Napoli Est hanno il diritto di respirare aria salubre e non maleodorante». Ultimo aggiornamento: 20:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA