Napoli, la protesta degli ex Lsu della Regione: a rischio 1.200 lavoratori

Lunedì 16 Dicembre 2019
Sono lavoratori impiegati negli appalti dei servizi di pulizia, ausiliari e decoro degli istituti scolastici della Regione Campania e che adesso vedono a rischio il proprio posto di lavoro. Sono da questa mattina sotto la Regione a protestare insieme alle organizzazioni sindacali di categoria che li rappresentano. Delicata la situazione, a causa - stando a quanto fanno sapere i sindacati - del D.D.G. 2200 del 6/12/2019 che determina la mancata internalizzazione di questi lavoratori. A rischio dunque sono 1200 lavoratori su un totale di 3864. Il problema, però, non è relegato alla sola Campania, ma è di natura nazionale in quanto, su 12 mila lavoratori gli esuberi sarebbero in totale 5mila.

«Numeri esorbitanti - tuona il consigliere regionale del Pd Gianluca Daniele che ha incontrato poco fa una delegazione - che non possono lasciare nessuno indifferente. Per questo mi impegno sin da subito a fare da tramite per sensibilizzare i parlamentari campani ed il sottosegretario al lavoro, nonché la giunta regionale, affinché si possa produrre un intervento concreto a livello nazionale che eviti l’ennesimo disastro sociale». Ultimo aggiornamento: 20:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA