Stadio San Paolo, gli schermi restano: «Puntiamo a un patto di dieci anni»

di Luigi Roano

1
  • 21
Cinque anni con opzione per altri cinque, dunque la base della convenzione per la gestione del San Paolo tra Comune e Calcio Napoli di patron Aurelio De Laurentiis sarà questa. Come anticipato da Il Mattino se ne inizierà a parlare già mercoledì nella commissione consiliare presieduta da Carmine Sgambati, la questione stadio vedrà protagonista il Consiglio comunale tutto, nella sua interezza, atteso che la materia è di quasi esclusiva competenza dell'Assemblea cittadina. La condizione è una sola: «Si deve chiudere e formalizzare il rapporto con la Società entro quest'anno. La durata? Cinque anni con opzione per altri cinque». A parlare e a confermare come stanno le cose è Attilio Auricchio - capo di gabinetto del Comune - a Radio Kiss Kiss Napoli.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 9 Novembre 2018, 12:00 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2018 13:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-11-09 12:20:58
Finalmente.E'la naturale conclusione di una trattativa che si poteva chiudere già da molto tempo,non essendoci altre alternative.

QUICKMAP