Danza, la storia di Assunta: «Così ho ritrovato la felicità dopo il lockdown»

Giovedì 14 Ottobre 2021
Danza, la storia di Assunta: «Così ho ritrovato la felicità dopo il lockdown»

Una sola passione negli occhi e nel cuore della piccola Assunta Grieco: la danza. Assunta è una ragazzina, che come tante, invita, dopo il lockdown, tutti i suoi coetanei e non solo a “ballare” come strumento per socializzare e per vivere in maniere più gioiosa e sana. Dalla periferia di Napoli, dove vive, vicino Casalnuovo, Assunta, attraverso i social, comunica il suo amore per il ballo. È stata una tra le prime a vaccinarsi pur di non perdere neanche un’ora dei suoi corsi di danza. La sua giornata comincia molto presto, come quella di tante teenagers della sua età.

Assunta studia, va a scuola (istituto Raffaele Viviani) e ogni giorno dedica alcune ore al suo allenamento. «Mi ritengo fortunata - afferma Assunta Grieco - perché la mia famiglia con tanti sacrifici mi permette di studiare danza. Faccio tardi la sera per completare i compiti ma non rinuncio alle mie lezioni. Essendo un agonista ballo tutti giorni. Vorrei invitare tutti i ragazzi/e come me a sentire “la musica e a seguirne il ritmo con il cuore. Se ascolto una musica che mi piace con gli occhi chiusi, credo che a tutti venga voglia di muovere qualche passo, ancor meglio se si conosce come fare».

Il volto sorridente di Assunta è quello che vorremmo vedere su tutti i ragazzi, soprattutto in giovane età e quelli che vengono dalla periferia, hanno qualcosa in più, quel grande senso di riscatto per poter realizzare i propri sogni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA