Rione Sanità, per i minori a rischio
un fiocco di neve pieno di solidarietà

Lunedì 29 Giugno 2020 di Melina Chiapparino
La solidarietà ha il gusto speciale del Fiocco di Neve, il celebre dolce della pasticceria Poppella che, per un mese, sarà proposto in un’edizione limitata per aiutare i ragazzi del Rione Sanità, a Napoli. L’idea di farcire il pasticcino con dieci nuovi gusti che si potranno scoprire solo dopo aver aperto le scatole a sorpresa, nasce dalla sinergia con l’associazione culturale Parthedodè, impegnata nel promuovere e sostenere attività enogastronomiche partenopee mettendo in rete le realtà culturali e sociali dei territori più a rischio.

Stavolta, la rete associativa ha miscelato giovani e meno giovani provenienti da mondi diversi a cominciare dal volontariato fino al giornalismo, trovando in quest’ultimo la testimonial dell’iniziativa, supportata da Giuliana Covella, giornalista impegnata sul tema dei minori e della lotta contro la camorra che, oggi più che mai, minaccia il futuro dei più giovani soprattutto quando vivono realtà disagiate e complesse. Per questi motivi, il cuore dell’iniziativa ha un solo obiettivo: la somma raccolta dai Fiocchi di Neve della solidarietà, venduti solo nei week end, sarà devoluta alla “Fondazione di Comunità San Gennaro”, la Onlus che aiuta e sostiene i ragazzi del Rione Sanità.

«Non ci dimentichiamo di chi vive difficoltà in un momento così complicato come quello che stiamo vivendo- ha spiegato Ciro Poppella – ho creato nuovi gusti del Fiocco di Neve da vendere in scatole particolarie  a sorpresa il cui ricavato andrà per sostenere iniziative e attività per i ragazzi a rischio del mio quartiere, perchè noi ci siamo e non ci dimentichiamo di nessuno» . © RIPRODUZIONE RISERVATA