Se cresce l'assuefazione ​di Napoli al crimine

Venerdì 14 Maggio 2021 di Titti Marrone

C’è una sola cosa a non essere cambiata nella vita della città da quando abbiamo imboccato il dannato tunnel del Covid. È l’attività criminale, estranea a lockdown, coprifuoco, tregue e probabilmente intenta a scaldarsi i muscoli per portare il suo assalto alla quota di Recovery fund destinata al Sud. All’ininterrotto dilagare della violenza dei clan si fa meno caso, anche per via di una comunicazione fissata sulla narrazione prevalente della...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA