Abbandona la cagnolina in vacanza, la lega al carrello e torna a casa a Venezia

Giovedì 13 Agosto 2020
Abbandona la cagnolina in vacanza, la lega al carrello e torna a casa a Venezia (Foto di Justyna Kunkel da Pixabay)
VENEZIA -  Ha abbandonato la cagnolina nell'androne di un palazzo a Faenza (Ravenna), lasciandola legata a un carrello della spesa e poi se n'è andata, tornando a casa, a Venezia. A più di 200 chilometri di distanza. Rintracciata, la donna di 66 anni, è stata denunciata per abbandono di animali, come recita l'articolo del codice penale.

IL RITROVAMENTO
È l'incredibile scena che si sono trovate di fronte sabato scorso due cittadine di Faenza che hanno trovato un volpino nell'androne del loro condominio, nel centralissimo corso Matteotti. 

Il cane, dopo essere stato messo all'interno del carrello, era stato anche legato con il guinzaglio per impedire che potesse uscire. Dopo aver atteso qualche tempo che il proprietario eventualmente tornasse a riprendere l'animale le due donne, che nel frattempo avevano dato da bere e da mangiare al cane, si erano quindi decise a chiamare il Comando della polizia locale di Faenza che ha preso in custodia l'animale affidandolo al canile comunale. Il ritrovamento da parte delle due faentine, oltre che salvare la vita al cane, ha anche dato il via alle indagini a ritroso su chi potesse aver deciso di abbandonare il proprio cagnolino legato all'interno di un carrello della spesa, a sua volta abbandonato nell'androne di un palazzo del centro storico della cittadina dell'Emilia Romagna. 

Dopo una breve indagine i vigili hanno identificato la proprietaria dell'animale, una donna di 66 anni residente a Venezia, e l'hanno convocata negli uffici del comando della polizia locale per interrogarla e sentire, direttamente dalla sua voce, i perché di un gesto simile. 
La donna, che non si è sottratta all'interrogatorio degli agenti della polizia locale, non è però riuscita a dare una spiegazione soddisfacente del perché il suo animale fosse a Faenza, dentro un carrello della spesa, posizionato nell'androne di un palazzo.

Un comportamento e delle spiegazioni così poco convincenti che non hanno lasciato altra strada al Comando della polizia locale, se non quella di denunciare la sessantaseienne veneziana per abbandono di animali. Anche perché secondo le indagini, la donna non aveva fatto nulla per cercare di capire che fine avesse fatto il suo volpino in questi giorni. L'animale posto sotto sequestro è stato poi affidato in custodia giudiziale al canile comunale di Faenza. Presto sarà adottabile. Ultimo aggiornamento: 20:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA