Giulia De Lellis si prepara a condurre il reality Love Island: «Sarò me stessa. Mi ispiro a Maria De Filippi»

Giovedì 3 Giugno 2021
Giulia De Lellis: «A Love Island sarò me stessa. Mi ispiro a Maria De Filippi»

Giulia De Lellis si prepara alla conduzione del nuovo reality Love Island, per il quale è già volta a Gran Canaria. «Sognavo la tv: sarò me stessa senza snaturarmi, con l'empatia e il mio modo di comunicare, e con tutti i valori che mi ha dato la mia famiglia. Mi auguro di non deludere chi ha riposto la sua fiducia in me». Location del primo dating reality interattivo, che andrà in onda tutti i giorni dal 7 giugno su discovery+, sarà una splendida villa.

 

Isola dei famosi, i concorrenti si guardano allo specchio e non si riconoscono: le reazioni choc

 

Influencer da 5 milioni di followers, personaggio televisivo, scrittrice («Le corna stanno bene su tutto», edito da Mondadori) e anche attrice (nel film «Genitori vs influencer» di Michela Andreozzi), la venticinquenne di Zagarolo è pronta a seguire e consigliare i 10 «lovers» - 5 ragazzi e 5 ragazze dai 20 ai 30 anni, selezionati tra oltre 16 mila candidature, tutti giovani, belli e rigorosamente single - che parteciperanno al programma per cercare l'anima gemella. Prodotto da Fremantle per Discovery Italia, «Love Island» è infatti il posto giusto per non lasciarsi sfuggire la possibilità di innamorarsi: seguiti 24 ore su 24 dall'occhio delle telecamere, i lovers tra sole, mare e cielo, e in una villa da sogno, si troveranno coinvolti in flirt romantici, attrazioni più o meno corrisposte, gelosie, giochi di strategia, prove da superare ed eliminazioni. Obiettivo è innamorarsi e formare una coppia, arrivare in finale e aggiudicarsi il montepremi di 20mila euro di gettoni d'oro.

 

Zorzi-Leosini, la strana coppia. L'influencer: «Mi ha chiamato per incontrarci»

 

«Chi mi segue sa che non mi sono mai data arie, quando mi hanno chiamato ho pensato che fossero dei folli ad affidarmi la conduzione: arriveranno le critiche ma io sono abituata a farne buon uso, soprattutto se sono costruttive - afferma la conduttrice presentando il programma -. Vorrei essere proprio come Maria De Filippi in questo reality, calma e controllata, non distaccata, capace di creare rapporti meravigliosi ma sempre obiettiva. Con i ragazzi sarò sincera e dirò anche la mia, ma non voglio influenzarli: loro sono completamente isolati e io sono l'unico contatto con il mondo, quindi il rischio di condizionarli c'è».

 

Influencer con la mascherina finta per sfidare le norme anti Covid: rischiano l'espulsione dall'Indonesia

 

Sperando prima o poi di farsi raggiungere dal fidanzato Carlo Gussalli Beretta («ma in questi primi giorni ho scelto di rimanere da sola, focalizzandomi solo sul lavoro», dice), De Lellis afferma che se fosse stata single avrebbe partecipato senza dubbio «perché l'amore si può trovare dovunque, anche in tv, e io ne sono la prova», riferendosi alla precedente relazione con Andrea Damante nata nel programma «Uomini e Donne», e «per i ragazzi sarà un'esperienza incredibile, perché possono stare insieme 24 ore su 24».

 

 

Basato sul format «Love Island» (di proprietà di ITV Studios and Motion Content Group) divenuto un fenomeno in tutto il mondo, questo dating reality cercherà di ricreare nella mente dello spettatore quel clima spensierato di vacanza estiva in comitiva, in cui si creano e si disfano flirt da un giorno all'altro. Sulle note del tormentone «In un'ora» di Shade come colonna sonora e con il commento ironico e irriverente di Cosma, che racconterà le giornate dei single in villa, lo show punterà a dar vita a una community che, in tv così come sui social (hashtag ufficiale #LOVEISLANDITALIA), potrà seguire passo passo l'evolversi della situazione. Come accade in amore, infatti, qui tutto può succedere e le coppie che si formeranno non è detto che siano definitive: si potrà infatti cambiare partner - nel cosiddetto «recoupling» - e in questo anche il pubblico avrà un ruolo importante, decidendo il destino delle coppie tramite l'App Love Island Italia, attraverso la quale si potrà non solo votare le coppie preferite ma anche decidere l'ingresso di «bombshells», ossia nuovi ingressi a sorpresa pronti a minare gli equilibri.

 

 

Solo alla fine del gioco, il 4 luglio, il pubblico scoprirà se la coppia vincitrice è davvero innamorata, o ha messo in campo una astuta strategia. «Ci sono 250 persone al lavoro per permettere una vera immersione in questo show», spiega Laura Carafoli, SVP Chief Content Officer Discovery Italia, «abbiamo creato la nostra piattaforma 5 mesi fa, e siamo riusciti a fornire 15 contenuti nuovi ogni mese. Love island è una produzione gigantesca, con un formato originale su cui abbiamo investito molto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA