Sale sull'albero con la scala, cade e muore: era l'ultimo abitante del paese

Lunedì 13 Aprile 2020 di Olivia Bonetti
La scala sull'albero a Pian dei Nori: da qui è caduto Gianvittorio Bressan, l'ultimo abitante del paese

GOSALDO - La scala a pioli a terra, sotto l'albero, e poco sotto, nel ruscello, il corpo senza vita di Gianvittorio Bressan, 68 anni, il custode di Nori a Gosaldo, unico residente rimasto nel piccolo villaggio. Non ci sono testimoni di quanto accaduto ieri mattina, poco prima delle 9. Ma i rilievi dei carabinieri, intervenuti sul posto, escludono la responsabilità di terzi: o un incidente o un malore la causa della morte del pensionato.

LA TRAGEDIA
Era una giornata come tante quella di ieri per Gianvittorio. Dopo una vita da emigrante e tanti anni di lavoro come gelatiere in Germania era tornato al suo paese natale. Era in pensione da qualche anno e si era sistemato nella casa di famiglia a Pian dei Nori.

Un centro, nel comune di Gosaldo, di poche case ormai tutte disabitate. Se ne era andata anche la zia, Jolanda, residente al civico 3, trasferita a Sedico. Ma Gianvittorio ci stava volentieri in quel paese, da solo. Poteva dedicarsi a quella che era la sua passione: realizzare lavori in vimini, dalle gerle a oggetti di arredamento. Per questo ieri mattina si era alzato presto, come sempre, ed era andato a 50 metri dalla propria abitazione, rispettando quindi le regole dell'emergenza coronavirus, per prendere quanto necessario per i suoi lavori. Aveva appoggiato la scala a pioli all'albero era salito e stava tagliando i rami. All'improvviso la caduta, da più di due metri d'altezza. Non si sa se sia stato colpito da infarto e poi sia caduto o se semplicemente abbia perso l'equilibrio, scivolato e sia finito a terra. Un impatto che non gli poteva comunque lasciar scampo: ha battuto la testa ed è finito nel piccolo torrente vicino, semi-sommerso nella poca acqua del rio.

I SOCCORSI
Il suo corpo è stato visto da un paesano: era andato a dare da mangiare ai suoi animali a Nori e ha dato l'allarme, chiamando il 118. Erano le 9 circa. I sanitari si sono precipitati sul posto, ma per Gainvittorio Bressan ormai non c'era più nulla da fare. Intervenuti anche i carabinieri della stazione di Gosaldo, che hanno avviato le indagini, e ricostruito l'accaduto. Ieri in serata si attendeva il nulla osta alla sepoltura dal pm Katjuscia D'Orlando.

IL LUTTO
Nel dolore per la scomparsa del 68enne, oltre ai due figli dell'uomo anche l'intera comunità. «Era il custode di Nori, l'ultimo residente del villaggio», dice il sindaco Giocondo Dalle Feste, che lo ricorda con commozione. «Lo si vedeva un giorno sì e uno no in paese per la spesa al supermercato -dicono alcuni residenti - era proprio una brava persona, mancherà a tutti».
 

Ultimo aggiornamento: 19:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA