Denise Pipitone, la scomparsa 17 anni fa: evento social a Mazara per ricordarla

Martedì 31 Agosto 2021
Denise Pipitone, la scomparsa 17 anni fa: evento social a Mazara per ricordarla

«Accendiamo una luce di speranza per Denise». È l'appello postato sui social da Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, sparita nel nulla il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo, nel Trapanese, quando aveva soltanto 4 anni.

In occasione del 17esimo anniversario della scomparsa, don Davide Chirco, responsabile del seminario della diocesi di Mazara del Vallo e del servizio di pastorale, ha promosso un'iniziativa: un lumino o una candela sul davanzale della propria finestra per non dimenticare.

 

 

L'appello del sindaco di Mazara

 

«Fate una foto e postatela sui social con l'hashtag #17annisenzaDenise. «Mazara non dimentica», dice all'Adnkronos il sindaco di Mazara Salvatore Quinci, che domani, alle 11 nella sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti, incontrerà i genitori di Denise, mamma Piera e Piero Pulizzi, e il legale della famiglia, l'avvocato Giacomo Frazzitta. «Li incontrerò per testimoniare che la speranza di riabbracciare Denise è ancora viva», spiega il primo cittadino.

Nessuna iniziativa pubblica ma un appuntamento «volutamente riservato», spiega ancora il sindaco perché «siamo piombati in zona gialla e, per via dell'alto numero di contagi, abbiamo preferito non creare occasioni di assembramento», ma anche perché «questa vicenda ha avuto negli ultimi mesi un'attenzione straordinaria. Sono certo che nonostante la crisi pandemica non consenta un evento con centinaia di persone in piazza, l'intera città domani si stringerà simbolicamente attorno alla famiglia di Denise, segnata da un dolore che dura ormai da troppo tempo».

Denise Pipitone, l'ex pm Angioni: «Meglio il processo, le persone hanno diritto di sapere la verità»

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA