Green pass, l'Italia riparte: da Napoli a Milano, è subito pienone nelle vie dello shopping

Domenica 17 Ottobre 2021 di Gennaro Di Biase
Green pass, l'Italia riparte: da Napoli a Milano, è subito pienone nelle vie dello shopping

Il Green pass fa ripartire l'Italia, negli animi e nell'indotto. Da Torino a Napoli, da Roma a Milano, dai ristoranti alle fiere, dai concerti alle piazze, dagli stadi ai cinema: stando ai sorrisi in strada e ai dati della ripresa, in questo weekend, il Paese si lascia la pandemia alle spalle sotto diversi aspetti. L'introduzione dall'altro ieri dell'obbligo di certificato verde al lavoro, che si accompagna agli aumenti della capienza per gli eventi, segna «la fine del terribile libro del Covid, o ne stabilisce l'inizio dell'ultimo capitolo - dichiara Carla Della Corte, presidente di Confcommercio Napoli - Col Green pass le vendite al dettaglio sono aumentate del 30%». Non solo voglia di shopping: il pass anti-Covid giova anche a cinema e teatri, che a ottobre hanno recuperato oltre «il 10% su scala nazionale e campana», secondo Agis. E giova ai libri: «Il successo del salone di Torino è oceanico», racconta l'editore Diego Guida, presidente di Aie, dalla fiera piemontese. 

«Entusiasmo rinato», «fiducia ritrovata»: formule che in queste ore viaggiano sulle bocche di moltissimi italiani in strada. La voglia di fare e tornare a vivere traspare dalle passeggiate delle famiglie sui lungomari, nei dialoghi tra passanti all'ingresso dei musei, nel desiderio di ricucire il filo della spensieratezza spezzato dal virus. «Oggi torno a pranzare al chiuso con amici - svela, come tanti, Rosaria Decano, insegnante - poi andrò al cinema. Il Green pass mi fa stare tranquilla, dopo 2 anni di ansie. Mi sento un po' rinascere». E i dati di botteghini e associazioni confermano la rinascita. Con la capienza degli stadi passata dal 50 al 75%, al Maradona per Napoli-Torino di oggi sono attesi almeno 35mila spettatori (con soli 6mila biglietti invenduti). Discorso analogo per il concerto di Vasco Rossi, sempre al Maradona, con 20mila biglietti polverizzati in poche ore. La riapertura dei padiglioni fieristici a Milano «ha fatto rinascere non solo il quartiere di Rho, ma tutta la Lombardia», ha commentato ieri l'amministratore delegato di Fiera Milano Lupa Palermo. Lo stesso vale per il Salone di Torino: serpentine di transenne gremite fino all'orlo e tanta speranza. «Il successo del salone è stato inatteso aggiunge Guida Le presentazioni sono sold-out e l'entusiasmo del pubblico è oceanico, come le folle. La parola folla, anzi, è tornata a sostituire la parola assembramento. Arrivano anche le scolaresche, come ai tempi d'oro. Le proteste minacciate dai No vax non sono arrivate. Il Green pass ha ridato vita alla cultura. Stando alle presenze finora, non sarà impossibile puntare ai 100mila visitatori di maggio 2019, ultima fiera pre-Covid. Si deciderà tutto in queste ore». Facce felici anche alla Mostra d'Oltremare: tante persone attese nel parco Robinson di Fuorigrotta, ricoperto di zucche e giochi per l'evento Fuori di Zucca. 

Video

L'effetto Green pass è concreto, tanto che la tremenda crisi economica portata dal Covid sta finalmente vivendo un'involuzione. L'indotto del certificato verde, insomma, è già realtà. A confermarlo sono gli stessi imprenditori. «Nelle ultime ore il trend positivo del 30% dell'ultima settimana si è consolidato - prosegue Della Corte - In questo weekend abbiamo venduto di più. Sono tornati gli acquisti spontanei: si vede una cosa in vetrina e la si compra. Le persone si sentono più spensierate e libere di tornare alla vita pre-pandemia». La tendenza alla ripresa è confermata anche dai ristoratori: «Da quando si parla di tessera verde obbligatoria, le prenotazioni sono aumentate del 20% tra Napoli e provincia - spiega Massimo Di Porzio, titolare dello storico Umberto a Chiaia e presidente di Fipe Campania Non ci aspettavamo un incremento così veloce della fiducia. A proposito di sale interne, «cinema e teatri stanno riprendendo a buon regime: la tendenza è positiva e il Green pass ha dato fiducia alle persone spiega Luigi Grispello, presidente di Agis Campania e amministratore di Metropolitan, America Hall e Filangieri Rispetto al pre-Covid siamo passati dal meno 90% di agosto e il meno 60% di settembre, al solo meno 50% della seconda settimana di ottobre». 

Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre, 07:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA