Eleonora Rioda, wedding planner dei vip, morta in casa a Venezia: la pista del suicidio

Eleonora Rioda, wedding planner dei vip, morta in casa a Venezia: la pista del suicidio
ARTICOLI CORRELATI
di Michele Fullin

Eleonora Rioda, celebre wedding planner, è morta a 35 anni. Era riuscita a diventare l'organizzatore di matrimoni più blasonata di Venezia, e non solo, cercata da star e vip di ogni parte del mondo, ma il suo fisico si era fortemente debilitato per una grave malattia che non è riuscita a sconfiggere e così Eleonora ha scelto un amaro addio nella sua abitazione alla Giudecca, un'isola a sud del centro storico di Venezia. La sua scomparsa ha avuto un'enorme eco nella città lagunare dov'era conosciutissima soprattutto per la sua firma in calce ai principali eventi con star come Tom Cruise, Robert De Niro, Tom Hanks, Steven Spielberg, Olver Stone, Ben Stiller, Denzel Washington, Uma Thurman, per citarne solo alcuni.

Eleonora Rioda: chi era la wedding planner amata da Tom Cruise e Angelina Jolie

 

Un traguardo che Eleonora non si immaginava di raggiungere così in fretta quando, dopo un periodo di account manager in Olanda per Dmc, e la guida turistica nella sua città natale, dove nel frattempo era rientrata, aveva deciso di mettersi in proprio, fondando nel 2009 'Venice First', una delle prime imprese in città a occuparsi di eventi di lusso. Di lì a poco, nel 2011, viene coinvolta nei preparativi del faraonico matrimonio voluto, come riferiscono i giornali locali, da un magnate indiano per la propria figlia, senza badare a spese: 20 milioni di euro per 800 invitati.

Campionessa di arti marziali e il fidanzato aggrediti dal branco, lei li ferma e ne fa arrestare uno



Un 'tocco', quello di Eleonora, che non è passato inosservato a Vogue India prima, ed Elle e Bridges poi. C'è ancora lei dietro il matrimonio dell'anno nel 2017 tra la modella veneziana Alice Campello e il calciatore del Real Madrid (ex Juventus) Alvaro Morata. È in quel periodo che la wedding planner si scontra con la dura realtà del suo stato di salute che l'avrebbe portata, nel giorno di Pasqua, a scegliere di uscire per sempre dalla vita, lasciando ai familiari un biglietto con le ragioni del suo gesto.
 
Mercoledì 24 Aprile 2019, 11:33 - Ultimo aggiornamento: 25 Aprile, 16:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP