Roma, detenuti evasi da Rebibbia, chiesto il processo per l'ex direttore

ARTICOLI CORRELATI
La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex direttore del carcere di Rebibbia e per altre tredici persone in relazione all'evasione di tre pericolosi detenuti albanesi avvenuta il 27 ottobre dello scorso anno. Nei loro confronti il pm Nadia Plastina contesta il reato di colpa del custode, un'inosservanza colposa nelle regole di vigilanza all'interno della casa circondariale. Oltre all'ex direttore Mauro Mariani, imputati anche l'allora capo ufficio detenuti del Provveditorato regionale Claudio Marchiandi e il capo reparto delle guardie carcerarie Massimo Cardilli e alcuni
agenti della penitenziaria. Marchiandi fu coinvolto anche nel caso Cucchi. Nella prima udienza davanti al gup, svolta oggi, alcuni imputati hanno annunciato di volere essere giudicati con il rito abbreviato. Una richiesta avanzata, tra gli
altri, dall'ex direttore del penitenziario, difeso dall'avvocato Alessandro De Federicis. Il procedimento è stato aggiornato al 19 gennaio prossimo. I tre evasi furono Basho Tesi condannato all'ergastolo per omicidio, Ilir Pere, condannato per tentato omicidio (fine pena nel 2041) e Mikel Hasanbelli, in carcere per sfruttamento della prostituzione. Quest'ultimo è stato individuato e bloccato l'11 febbraio scorso in provincia di Como.
Venerdì 13 Ottobre 2017, 12:38 - Ultimo aggiornamento: 14-10-2017 10:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP