Traffico di organi dall'Africa all'Europa, il gran bazar su internet

di Valentino Di Giacomo

5
  • 1484
Agenzie di viaggio online per migranti: l'obiettivo non è solo lucrare sui disperati che dall'Africa sognano di arrivare in Europa. Le organizzazioni dei trafficanti di esseri umani, grazie agli annunci online, cercano di attrarre persone anche allo scopo di avviare guadagni secondari. Affari milionari grazie al traffico d'organi e alle schiave del sesso. Anche in questo caso proprio come per le tratte avviene tutto alla luce del sole grazie ai social network utilizzati in una prima fase per attrarre persone da portare in Europa e, in una fase successiva, per mettere in vendita «la mercanzia»: organi e donne. «Merce» richiestissima sia nella parte visibile di internet che in quella più sterminata e nascosta, non raggiungibile dai siti di ricerca comuni, del deep web. Gli africani sono diventati una banca d'organi occulta. Un mercato erroneamente ritenuto di nicchia: si stima che ogni ora nel mondo avvenga un trapianto illegale con un giro d'affari stimato tra i 600 milioni e 1,2 miliardi di euro. Il rene è l'organo più richiesto, ne vengono trapiantati 15mila ogni anno ad un prezzo che oscilla tra i 20mila e i 50mila euro. Esiste un listino prezzi: 5mila euro per una cornea, 25mila per una parte di fegato. E poi, la parte più macabra che comporta l'uccisione del donatore, con un cuore paradossalmente quotato a 90mila euro, mentre un polmone leggermente di più, 110mila euro.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 16 Gennaio 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2019 14:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-01-16 12:42:23
Per crlvln e sergenteromano (gianni e pinotto) questa notizia non esiste...
2019-01-16 11:16:50
Andate a Castel Volturno, li i Nigeriani vi spiegano come funziona questo sistema.
2019-01-16 10:48:00
Di un orrore simile si parla troppo poco. Andrebbero riscritte le priorità delle notizie da diffondere. Occupa più spazio con chi hanno cenato i calciatori o con chi è stata Belen, che non la diffusione di informazioni come questa. E lo stesso parlare di migranti, colpisce solo di striscio, il problema.
2019-01-16 09:11:57
Critin, sergenteromano, non commentate questa spregevole notizia?
2019-01-16 12:43:08
Commentano solo quello che dicono loro.

QUICKMAP