Tre bambini libici operati al Celio dal team di Operation Smile riacquistano il sorriso

di Ebe Pierini

Riacquisteranno il sorriso grazie alla collaborazione tra il Ministero della Difesa e la fondazione Operation Smile Italia onlus i tre bambini libici giunti nel nostro Paese con volo militare messo a disposizione dall’Aeronautica Militare. I tre piccoli, che sono stati accompagnati dai loro genitori, sono stati operati questa mattina, al policlinico militare Celio di Roma, dal team di volontari italiani della fondazione in collaborazione con la componente sanitaria dell’Esercito e della Marina Militare. Due dei bambini operati oggi sono tornati a Roma per completare la ricostruzione del palato. Con loro è arrivata anche una bambina nata con labiopalatoschisi bilaterale completa che era già stata operata in un ospedale in Libia. Lo scorso marzo i bambini erano stati operati al labbro, all’età di 6 e 7 mesi, dal team di medici volontari di Operation Smile che erano intervenuti a titolo gratuito in base al programma di assistenza medica internazionale “World Care Program”. Il Ministero della Difesa ha ora messo a disposizione tecnologie, mezzi e professionalità delle Forze armate che possono essere utilizzati sia per scopi militari che civili, per garantire interventi specialistici gratuiti a favore delle categorie più deboli. Le storie dei tre bambini libici erano state segnalate dai militari che fanno parte della task force medica italiana che opera a Misurata nell’ambito dell'operazione "Ippocrate" che ha la finalità di fornire assistenza sanitaria alle forze libiche impegnate nel contrasto alla presenza di daesh in Libia.  
Sabato 13 Gennaio 2018, 21:54 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2018 12:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP