Gran Bretagna, il lockdown non ferma i festeggiamenti per ricordare i caduti delle Guerre Mondiali

Martedì 3 Novembre 2020 di Nico Riva

Nonostante il lockdown e le dure restrizioni introdotte in Inghilterra, da Downing Street arriva il via libera per le celebrazioni del Remembrance Sunday, che si terrà questa domenica, e l'Armistice Day la prossima settimana. Gli eventi verranno anche trasmessi in diretta televisiva nazionale e vi prenderanno parte esponenti politici e membri della Famiglia Reale. Si tratta infatti di due importanti giornate per la tradizione britannica. 

Il Remembrance Sunday (la Domenica della Memoria) si tiene ogni anno per ricordare i caduti del Regno Unito e dei Paesi del Commonwealth durante le due Guerre Mondiali, e i conflitti successivi. L'evento comincia sempre alle 11 del mattino della seconda domenica di novembre. L'Armistice Day (Giorno dell'Armistizio) festeggia invece la fine delle ostilità della Prima Guerra Mondiale nel 1918

La cerimonia principale per il Remembrance Sunday avrà luogo come di consueto al Cenotafio di Londra, ma altri eventi si svolgeranno in tutta l'Inghilterra, a patto che siano all'aperto e che la distanza sociale fra i partecipanti venga rispettata. Da giovedì entrerà infatti in vigore il nuovo lockdown annunciato dal Primo ministro Boris Johnson, che ammetterà poche eccezioni. Si potrà infatti uscire di casa solo per fare la spesa e comprovate emergenze di lavoro, salute e studio. A questa ristretta lista, il governo ha però aggiunto anche le celebrazioni per queste tradizionali feste nazionali. 

«Non possiamo cancellare gli eventi per la Domenica della Memoria, ma dobbiamo prestare la massima attenzione, specialmente ai veterani di una certa età. Troviamo che sia importante per il Paese essere uniti nel ricordare il sacrificio di coloro che sono morti in servizio. Faremo in modo che il Remembrance Sunday venga festeggiato nella protezione della salute pubblica», ha spiegato il portavoce di BoJo. 

 

Ultimo aggiornamento: 19:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA