Siria, media: Israele si prepara per possibile attacco da parte dell'Iran

Israele si prepara a un possibile attacco da parte dell'Iran. Lo riferiscono vari media israeliani alla vigilia del Giorno dell'Indipendenza, che comincia domani sera, l'esercito israeliano si prepara ad un possibile attacco diretto da parte dei Guardiani della Rivoluzione iraniani in risposta al raid sulla base T4 in Siria di inizio mese.

Il sistema di difesa israeliano - secondo Times of Israel - crede che l'attacco possa essere condotto dai Guardiani attraverso missili terra terra o droni armati. Un inizio - ha aggiunto il sito - per successivi scontri tra Israele ed Iran condotti questa volta da fiancheggiatori di Teheran come gli Hezbollah. Ynet oggi ha riportato che l'esercito ha rafforzato le sue difese aeree e terrestri per fronteggiare un potenziale attacco iraniano, anche in questo caso condotto dai Guardiani di Teheran. «Non c'è indicazione di quando uno di questi attacchi possa aver luogo, ma le feste dell'Indipendenza di giovedì - ha scritto Times of Israel - sono un obiettivo invitante per l'Iran».

Ai media israeliani sono state diffuse questa mattina foto di ricognizione aerea che indicano, secondo la difesa, come Teheran abbia aumentato la sua alleanza militare con il regime di Assad sotto gli auspici del comandante della forza aerea dei Guardiani generale Amir Ali Hajizadeh. Le basi aree, indicate dalle foto, che incardinano questo incremento delle attività dei Guardiani sono cinque: la già colpita base T4 nella Siria centrale, l'aeroporto di Aleppo, lo scalo di Damasco, un altro campo di aviazione a sud della capitale, e la base di Deir ez-Zor. Quest'ultima ripresa lo scorso anno all'Isis. E potrebbero essere tutti possibili obiettivi israeliani - hanno aggiunto i media - se l'Iran dovesse mettere in pratica le sue minacce. 
Martedì 17 Aprile 2018, 16:05 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2018 16:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP