Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A 15 mesi le viene diagnosticato un tumore alle ovaie: «Ha il 50% di possibilità di sopravvivere»

Mercoledì 11 Luglio 2018 di Alessia Strinati
A 15 mesi le viene diagnosticato un tumore alle ovaie: «Ha il 50% di possibilità di sopravvivere»

Aveva appena 15 mesi quando i medici le hanno diagnosticato un cancro alle ovaie. La piccola Harlow oggi ha 2 anni e continua a combattere come una vera guerriera per guarire. Secondo i medici le possibilità di guarire solo del 50%, ma né lei né la famiglia vogliono scoraggiarsi.

Muore a 5 anni per un tumore al cervello, la foto degli ultimi attimi di vita commuove il web



Solitamente questo tipo di malattia si riscontra nelle donne di più di 50 anni, spesso  dopo l'arrivo della menopausa, non di certo in bambine in così tenera età. Nonostante sia così piccola la bimba è stata sottoposta ad aggressivi cicli di chemioterapia per contrastare la malattia. «È spaventoso quando senti un medico dire a tuo figlio che ha una probabilità di sopravvivere del cinquanta per cento e che deve subire una chemioterapia molto rigorosa e intensa», ha confessato la mamma Bianca Langtree, 27enne della California al Sun.

Inizialmente i genitori, vedendo la piccola stare male, hanno pensato a un'infezione, magari causata dalla puntura d'insetto, poi però è arrivata la terribile diagnosi. Quando ha scoperto che la figlia era malata Bianca era incita al quarto mese di un'altra bambina e affrontare tutto per lei non è stato facile: «Harlow ha ancora una lunga strada davanti a lei. Come genitore devo rimanere forte per il mio bambino, ma va anche bene piangere di tanto in tanto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA