Berlusconi cade a Zagabria al convegno Ppe, ricoverato a Milano: «Solo un ematoma»

Venerdì 22 Novembre 2019
Berlusconi cade a Zagabria durante il convegno Ppe, ricoverato a Milano

Paura per Silvio Berlusconi ieri a Zagabria dov'era andato per seguire i lavori del congresso del Ppe che ha infine eletto Antonio Tajani presidente. Il leader di Forza Italia, 83 anni, è caduto procurandosi un vasto ematoma a una coscia (smentita la rottura del femore). Visitato solo sommariamente nella capitale croata, è stato quindi trasportato con un jet della Fininvest a Milano dove è stato ricoverato nella clinica La Madonnina.

Berlusconi dimesso: «Ho pensato di essere arrivato alla fine del girone, farò campagna elettorale»

Berlusconi lascia l'ospedale: «Ho avuto paura, ma la ripresa è formidabile»
 


Fonti del Ppe hanno spiegato che, terminato il congresso, il Presidente di Forza Italia ha aspettato la proclamazione di Antonio Tajani a vicepresidente e poi, uscendo dall'arena di Zagabria, si è concesso ai selfie. Nella ressa è scivolato e caduto. Per questa ragione, una volta ritornato in Italia ieri pomeriggio alle sedici, i medici hanno disposto alcuni accertamenti, eseguiti all'ospedale San Raffaele di Milano, dai quali è emerso un ematoma intramuscolare. Fonti azzurre hanno spiegato che non c'è stata alcuna frattura e nessun rientro urgente: «Il Presidente è rientrato come da programma alla fine del Congresso del PpE con un aereo privato. La verità è che si tratta di una banalissima contusione».

La clinica milanese della Madonnina è la stessa dove si era fatto suturare un taglio al labbro superiore dopo una caduta nell'aprile 2017. La figlia Marina Berlusconi è andata a trovarlo. Con lui c'è Francesca Pascale.
 


Berlusconi: «Caduta? Nulla, una piccola botta. Io da sempre abituato agli sgambetti». «Per uno abituato da una vita agli sgambetti, che volete che sia una piccola 'botta'? Nulla, appunto...». Silvio Berlusconi, intervistato da Libero, domani in edicola, ironizza dopo la caduta a Zagabria, che lo ha visto ricorrere alle cure dei sanitari.

Ultimo aggiornamento: 21:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA