La Città dei Templi presenta i suoi eventi alla Bit di Milano

di Paola Desiderio

Saranno presentati alla Bit di Milano, che si svolgerà dall'11 al 13 febbraio, i nuovi eventi che saranno organizzati nella Città dei Templi con l'obiettivo di arricchire e destagionalizzare l’offerta turistica.
Insieme agli operatori del settore, si punta a creare un’offerta turistica integrata in grado di coinvolgere il turista in un viaggio emozionale alla scoperta delle molteplici bellezze di Capaccio Paestum.
Durante la Bit, il Comune di Capaccio Paestum,  su forte impulso degli assessorati alla Cultura e all’Agricoltura, presenterà un calendario ben definito di eventi che si svolgeranno nell’arco dell’intero anno solare e che sarà accompagnato da pacchetti turistici ad hoc proposti dalle strutture ricettive del territorio.
Ci saranno gli “Heraia”, una serie di attività  di spettacolo che andranno a svolgersi nel periodo estivo con un aggancio anche nella bassa stagione, con i quali gli eventi si trasferiranno dall’area archeologica alla fascia costiera. Oltre all’Arena del Mare, gli “Heraia” prevedono anche un calendario “colto” di eventi, elaborato in sinergia con il Parco Archeologico di Paestum e alla Scabec, che si terranno nell’area archeologica. 
Dal 2018 prenderanno il via anche le “Feste Popolari Eno-agroalimentari”, che consentiranno di mettere a sistema le varie feste popolari legate alle tradizioni eno-agroalimentari per far sì che assurgano a vere e proprie “vetrine del prodotto-territorio”, non solo mozzarella e carciofo, ma anche altri prodotti del territorio come il tartufo bianchetto, il melograno e l'olio extravergine d'oliva.
Infine, sarà presentato il “Natale dei Talenti” che, dopo l’edizione pilota di quest’anno, mira a diventare uno degli appuntamenti più attesi  della stagione invernale.
«Saremo presenti alla Bit di Milano per presentare dei contenitori turistici finalizzati a rendere, grazie al contributo degli operatori della filiera turistica, il nostro territorio sempre più attrattivo. – spiega l’assessore alla Cultura, Claudio Aprea –  In quest’ottica, Capaccio Paestum si pone come uno degli avamposti principali del sistema turistico salernitano, essendo capace di offrire al turista bellezze che spaziano dalla cultura all’enoagroalimentare. Abbiamo già potuto toccare con mano la grande partecipazione degli operatori turistici che hanno redatto dei pacchetti promozionali ad hoc, legati ai vari eventi, che saranno presentati proprio nel corso della Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Siamo solamente all’inizio di un processo di innovazione per quanto concerna la promozione turistica del nostro territorio, che cercheremo di rendere giorno dopo giorno sempre migliore»
«La decisione di partecipare alle fiere specializzate di settore, come la Bit di Milano, nasce dalla consapevolezza che il turismo rappresenta un vero e proprio volano per lo sviluppo economico della città. – conclude il consigliere con delega al Turismo, Giovanni Cirone - Tutto questo non si può ottenere con l’improvvisazione o grazie alla buona volontà di qualche operatore, ma si ottiene con un vero e proprio progetto di marketing turistico con cui definire le azioni da svolgere con continuità nel corso degli anni. Con la partecipazione alla Bit di Milano, dunque, intraprendiamo questo nuovo percorso di promozione strategica del territorio».
Venerdì 9 Febbraio 2018, 16:51 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2018 16:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP