Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Shopping natalizio:
scatena istinti primitivi
e alza i battiti del cuore

Mercoledì 11 Dicembre 2013
Shopping natalizio: scatena istinti primitivi e alza i battiti del cuore

ROMA Strade intasate dal traffico, parcheggi introvabili, negozi affollati. Nei quali, nei giorni a ridosso delle Feste, si finisce persino a contendersi gli oggetti.
Lo shopping natalizio può essere un vero e proprio campo di battaglia che, talvolta rende aggressivi e scatena istinti primordiali di sopravvivenza. A lanciare l'allarme uno psicologo inglese, David Lewis, fondatore dell'ente indipendente di ricerca Mindlab international.


Secondo Lewis «l'esperienza dello shopping natalizio può rendere esausti e stressati, al punto da portare alcune persone a sviluppare un meccanismo noto come “fight or flight” (combatti o fuggi), una sorta di reazione primitiva del nostro organismo che rilascia cortisolo e adrenalina nel sangue, aumenta la frequenza e agisce sul ritmo della respirazione per prepararci ad affrontare gli altri o a abbandonare i negozi e fuggire a casa.


«In quel momento cominci a vedere le altre persone muoversi più lentamente rispetto a te, come se fossero molto anziane: inizi, per giunta, a percepirle come nemici» aggiunge Lewis.


Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre, 20:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA