Federica Panicucci, così è iniziata la sua carriera in tv: «Ero la babysitter del figlio di Bonolis»

Venerdì 11 Marzo 2022
Federica Panicucci

L'importante è comiciare. Lo sa bene Federica Panicucci, che a grande sorpresa ha rivelato come a catapultarla nel mondo dello spettacolo 35 anni fa sia stato proprio Paolo Bonolis, grazie al quale ottenne le prime soddisfazioni lavorative prima in passerella e poi in tv.

 

Leggi anche > Federica Panicucci, paura in auto: «Una tegola è volata dal tetto, sono viva per miracolo»

 

Federica Panicucci, gli esordi della sua carriera tv

La carriera della conduttrice ed ex showgirl italiana è iniziata molto presto, quando era appena ventenne. All'epoca la Panicucci faceva la babysitter a casa dello showman e, quasi per caso, arrivò un'opportunità di lavoro. «Sembra piuttosto incredibile, però è stato davvero così: ho fatto da babysitter al primo figlio di Paolo Bonolis, Stefano. Aveva nove mesi, quando mi chiamavano badavo a lui… Paolo mi dava 4mila lire l’ora», ha raccontato Federica in un'intervista al Corriere della Sera.

Quello presso casa Bonolis doveva essere solo un lavoretto saltuario per mettere da parte qualche soldo durante gli anni dell'università e invece rappresentò la svolta della sua carriera. «Paolo all’epoca faceva il conduttore di Bim Bum Bam. Una sera, mentre ero da lui, gli chiesi di poter accendere la tv per vedere il concorso di modelle The look of the Year, programma che in futuro avrei anche condotto. In quel momento mi disse: 'Perché non provi anche tu a fare la modella?'. E mi diede l’indirizzo dell’agenzia che poco dopo mi fece fare il provino per Portobello».

Neanche a dirlo, la giovanissima Federica passò tutte le selezioni e iniziò così la sua carriera prima in passerella e poi in tv come "centralinista" di Portobello nel 1987, in quella che fu l'ultima edizione del programma prima della scomparsa di Enzo Tortora. «Io ero una ragazza assolutamente normale. Studiavo all’università, ero iscritta a Lingue. Eppure passai tutte le selezioni. Forse la semplicità venne premiata».

 

«Se Paolo non mi avesse dato l’indirizzo di quell'agenzia, chissà come sarebbero andate le cose» ha commentato la Panicucci, consapevole di come il destino abbia giocato in suo favore. «Oggi mi sento una persona centrata. Ho un compagno che mi ama e che amo, il lavoro che sognavo e due figli meravigliosi». Tutto (anche) grazie a quel famoso contatto di Paolo Bonolis.

Ultimo aggiornamento: 23:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA