Chi era Natalie Wood, l'attrice morta misteriosamente nell'81: recitò con John Wayne e James Dean

Natalie Wood con Warren Beatty
ARTICOLI CORRELATI
Il suo caso è tornato sotto i riflettori, a 37 anni dalla morte e a qualche anno dalla riapertura delle indagini: parliamo di Natalie Wood, pseudonimo di Natal'ja Nikolaevna Zacharenko, attrice statunitense morta annegata (o almeno, così sembrava) nel 1981 all'età di 43 anni.

Nata a San Francisco, figlia di immigrati russi, era una delle attrici più interessanti della sua generazione: bruna bellissima, gli occhi magnetici, una donna inquieta e intensa, debuttò nel cinema quando era ancora una bambina, a 5 anni (1943) nel film Happy Land, con un mito come Orson Welles in Conta solo l'avvenire (1946, aveva solo 8 anni), ma soprattutto Il miracolo nella 34a strada (1947), nel quale interpretava la bambina che non credeva in Babbo Natale, ruolo che le diede notorietà internazionale.

Diventata ormai adolescente, recitò insieme a James Dean in Gioventù bruciata (1955) e con John Wayne in Sentieri selvaggi (1956), poi nel musical West side story (1961), La grande corsa (1965) con Tony Curtis e Jack Lemmon, Lo strano mondo di Daisy Clover (1965) con Robert Redford, e tanti altri grandi successi con star internazionali. La Wood si sposò tre volte: prima l'attore Robert Wagner nel dicembre del 1957, con cui divorziò nel '62, poi Richard Gregson (dal '69 al '72, con cui ebbe la prima figlia Natasha), infine ancora Wagner, che risposò e con cui ebbe un'altra figlia, Courtney.

Il terzo matrimonio durò fino alla sua morte, in circostanze misteriose: il 29 novembre 1981, mentre si trovava sul suo panfilo insieme proprio al marito Wagner e all'altro attore Cristopher Walken, annegò al largo dell'isola di Santa Catalina. Inizialmente si parlò di "triangolo hard" tra lei, Wagner e Walken, ma le testimonianze dei due attori su ciò che accadde tendevano a escludere questa ipotesi. Ma nuove informazioni sulla morte dell'attrice, hanno portato alla riapertura del caso prima nel 2011, poi nuovamente nel 2013, con una nuova autopsia condotta sul suo corpo che rivelò la presenza di lividi su braccia, polsi e collo. Negli ultimi giorni, l'ultima novità e i sospetti proprio sul marito, Robert Wagner.
Giovedì 1 Febbraio 2018, 17:44 - Ultimo aggiornamento: 01-02-2018 17:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP