Teatro San Carlo, il Coro di Voci Bianche da Zubin Mehta al Senato

Il concerto al San Carlo
Nel corso degli anni sono stati guidati da direttori come Antonio Pappano, Jeffrey Tate, Nello Santi, Nicola Luisotti, Juraj Valčuha. Giovedì sera è toccato a Zubin Mehta dirigere il Coro di Voci Bianche del San Carlo che sabato si esibirà nell'aula di Palazzo Madama nell’ambito di “Senato & Cultura - Omaggio a Napoli”, rassegna voluta dalla presidente Elisabetta Casellati che vede il Senato della Repubblica e Rai Cultura impegnati a valorizzare il patrimonio artistico e culturale nazionale. «Sono molto grata alla presidente Casellati – afferma la sovrintendente del San Carlo Rosanna Purchia - non solo per questo omaggio alla cultura napoletana, ma per aver pensato ai nostri ‘artisti’ più giovani, ovvero al Coro di Voci Bianche. La formazione musicale è imprescindibile nella crescita di una persona e non solo: conoscere la musica porta anche un innalzamento del livello civile e sociale e i giovani sono concreta testimonianza di questo processo».

Circa 70 i giovani e giovanissimi cantori (bambini e ragazzi dagli 8 ai 16 anni) diretti da Stefania Rinaldi che raggiungeranno Roma per cantare l'Inno di Mameli del corso della manifestazione animata da Serena Autieri e Massimo Ranieri. L'altra sera in teatro, invece, sono stati tra i protagonisti del secondo concerto di Mehta con la Israel Philharminic nell'esecuzione della Terza di Mahler. Sul palco insieme al Coro Femminile sancarliano, i ragazzini si sono fatti notare per la disciplina e la preparazione. Per più di un'ora durante la Sinfonia hanno atteso pazientemente il loro turno e risposto puntualmente alle sollecitazioni del maestro. Si sono poi scatenati negli applausi finali al maestro indiano, direttore onorario del San Carlo, che nei camerini ha accettato di buon grado di farsi fotografare sorridente insieme a tutti loro in ricordo di una serata particolare.




 
Venerdì 13 Settembre 2019, 15:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP