Gigi & Ross da karaoke, al via «Scanzonissima»

di Luciano Giannini

Chi canta, spaventa tutti i mali, diceva Cervantes. Sante parole. Gigi & Ross le hanno prese alla lettera. Oggi il loro motto è: «Qualsiasi cosa accada, continuate a cantare». Finalmente liberi da lacci e lacciuoli protettivi, dopo le conduzioni condivise di «Made in Sud», «Sbandati», «Furore» e «Lo Zecchino d'oro», alla «coppia di champagne» della comicità napoletana è affidata la guida di un nuovo programma di Raidue, firmato dal centro di produzione di Napoli, e in onda da domani per quattro puntate in prima serata.

Il titolo, «Scanzonissima», centra il senso di questo musical game show: riproducendo anche foneticamente quel che accadrà nell'auditorium di viale Marconi, imbrillantato per l'occasione come si addice ai grandi varietà: noti personaggi dello spettacolo, della moda, dello sport, e non solo, divisi in due squadre (le band), metteranno a dura prova la loro abilità vocale, perché durante l'interpretazione qualcosa accadrà intorno a loro. E la domanda è: saranno capaci di continuare a cantare mentre camminano a piedi nudi su ceci e uova; o a pochi centimetri dalle loro orecchie esplodono palloncini colorati; o se un elevatore li immerge in una vasca di ghiaccio? Oppure, ancora, se le loro teste emergono da un tavolo (opportunamente bucato) durante una partita di ping-pong? Andranno fuori giri se qualcuno li costringerà a intonare una melodia, mentre si cercano di restare in equilibrio su un gigantesco vinile in movimento?

Sul palcoscenico dell'auditorium, dove ieri il programma è stato presentato siedono, oltre alla coppia di champagne, Francesco Pinto, direttore del centro Rai di Napoli che, firmando questa produzione, conferma professionalità eccellenti e centralità nell'ambito dell'azienda; il vicedirettore di Raidue Fabio Di Iorio; e Filippo Cipriano, produttore con la sua Nonpanic. Da loro si viene a sapere che il format originale è made in Usa, s'intitola «Killer karaoke» ed è stato venduto in 27 nazioni. L'edizione italiana è stata, ovviamente, adattata al nostro gusto: innanzitutto, precisa Pinto, «si è deciso di eliminare gli animali dai giochi, perché non ci piaceva vedere un cantante calato, che so, in una fossa di serpenti». Il direttore si esprime, poi, su temi più di fondo: «Probabilmente, torneremo a lavorare per Raidue anche in autunno»; e l'avverbio lascia intendere che a viale Mazzini vivono come color che son sospesi, in attesa del nuovo governo; non solo, ma anche dei nuovi palinsesti, previsti per la fine di giugno. «Noi siamo qui», insiste Pinto, «pronti ad accogliere le novità con l'eccellenza industriale e professionale che distingue questo centro di produzione e che mi auguro sia esaltata. Quanto a Scanzonissima, il divertimento che proviamo innanzitutto noi a realizzarla è foriero di buoni auspici. Un po' di allegria e di canzoni serve anche al Belpaese». E serve a Napoli, «che quando smetterà di cantare, non sarà più la stessa».

«Due ore di spensieratezza»: questa è la promessa fatta al pubblico da Gigi & Ross, «felici di tornare nell'auditorium dopo Made in Sud. Il programma è molto dinamico e ha buon ritmo, impresso dalla musica, dalla sfida, dalle varie manche e dal punteggio». Che cosa si vince? Nulla. «Si gioca, goliardicamente, e ci si diverte», incalza Cipriano. Alla prima puntata parteciperanno Donatella Rettore e Valerio Scanu, i capisquadra, con Valeria Altobelli, Gianluca Impastato, Andrea Perroni; e, nell'altra band, Gianluca Fubelli, Veronica Maya, Ilenia Lazzarin. Nella seconda puntata, mercoledì prossimo, entreranno in lizza Mietta e Mudimbi, alla guida delle due pattuglie composte da Filippo Bisciglia, Valeria Graci, Banedetta Mazza, Barbara Foria, Francesco Cicchella e Sergio Muniz.
A proposito, e «Made in Sud»? La parola al vicedirettore di rete: «Si discute con la produzione sul modo di rilanciarlo; ma per ora non c'è ancora intesa».
 
Martedì 15 Maggio 2018, 11:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP