Adriatica Ionica Race, l'Italia
partecipa con il team di Enit

Giovedì 10 Giugno 2021
Adriatica Ionica Race, l'Italia partecipa con il team di Enit

L'Italia con Enit all'Adriatica Ionica Race, la gara professionistica che dal 15 al 17 giugno riporterà i big storici delle due ruote sulle strade italiane. Il progetto è ideato dal Campione del Mondo Moreno Argentin che ha già condotto, insieme a Max Lelli, Enit e l'Italia sul podio del GiroE 2021. L'Agenzia Nazionale del Turismo, che promuove l'immagine dell'Italia nel mondo, vuole spingere con ancora maggior forza le eccellenze territoriali di Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna che, grazie ai rispettivi presidenti Massimiliano Fedriga, Luca Zaia e Stefano Bonaccini, saranno attraversate dalla carovana di corridori professionisti che gareggerà lungo le rotte della Serenissima.

Un impegno, quello di Enit, che sarà testimoniato anche dalla maglia verde che sarà indossata dal leader della classifica degli scalatori; una graduatoria iconica per il mondo delle due ruote che nell'edizione 2021 comprenderà anche una vetta mitica come Cima Grappa.

Radio ufficiale dell'evento Visit Italy Web Radio, la radio istituzionale di Enit con 28 sedi nel mondo e in 13 lingue che sarà la cassa di risonanza della Adriatica Ionica Race 2021. Nata per la promozione e il rilancio del turismo italiano, propone dirette live che racconteranno in tempo reale anche le fasi decisive della corsa e la bellezza dei luoghi attraversati dai big delle due ruote.

Tre le tappe in programma, per un totale di 491 chilometri, che si svilupperanno tra Friuli Venezia Giulia (1^ Tappa: Trieste - Aviano), Veneto (Vittorio Veneto - Cima Grappa) ed Emilia Romagna (3^ Tappa: Ferrara-Comacchio).

«Enit ha a cuore le manifestazioni come l'Adriatica Ionica Race che, oltre all'aspetto agonistico, promuovono il territorio che attraversano» ha sottolineato Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo di Enit. «Il progetto, che Moreno Argentin ci ha sottoposto, ci ha convinto subito per la formula innovativa e attenta alla valorizzazione delle eccellenze architettoniche, culturali e naturalistiche che incontrerà lungo il percorso».

«Avere al nostro fianco Enit ci consentirà di completare il nostro progetto di crescita e di valorizzazione delle bellezze che caratterizzano da sempre il nostro tracciato di gara» ha aggiunto Moreno Argentin, numero uno di Adriatica Ionica Race. «Ho avuto modo di pedalare con il team di Enit nel recente Giro E e con loro ho instaurato un bellissimo rapporto di amicizia che ci consentirà di aggiungere un tassello importantissimo nella nostra esperienza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA