Sci, Gut vince la discesa
a ​Crans Montana

Venerdì 21 Febbraio 2020
La campionessa elvetica Lara Gut - Behrami in 1.27.11 ha nettamente vinto a sorpresa la discesa di cdm di Crans Montana valida come recupero di quella non disputata a Sochi per il maltempo. Per la moglie del calciatore genoano Valon Behrami - a 28 anni e dopo un periodo di crisi - è il successo n. 25 in carriera, il primo dopo quello di due anni fa nel superG di Cortina del 2018.

Seconda l'altra elvetica Corinne Suter in 1.27.91 e terza l'austriaca Stephanie Venier in 1.28.03. Tra le azzurre, con una prestazione un pò al di sotto delle aspettative della viglia, la migliore è' stata Federica Brignone 7/a in 1.28.46. Alle sue spalle, 9/a in 1.28.47, Marta Bassino. Poi Elena Curtoni 10/a in 1.28.48 e più indietro Nicol Delago in 1.28.91, Francesca Marsaglia in 1.29.43 e Laura Pirovano in 1.30.29. Si è' gareggiato sui 2.210 metri della pista Mont Lachaux, un vero e completo tracciato di discesa tutto al sole con parti molto tecniche e altre di scorrimento. Il tutto in una giornata con temperature sopra zero e neve primaverile che di solito è progressivamente più morbida e lenta nei punti maggiormente esposti.

Per questo Brignone ha scelto di gareggiare con il pettorale 1. Ma la pista ha tenuto benissimo tanto che Gut Behrami ha vinto con il pettorale 18. Nella classifica generale di coppa del mondo resta al comando l'ancora assente statunitense Mikaela Shiffrin a quota 1.225. Brignone è salita a 1.148 mentre si è' di molto avvicinata la slalomista slovacca Petra Vlhova, al terzo posto con 1.121 ed oggi brava 4/a in una gara lungamente interrotta per la brutta caduta dell'austriaca Elisabetta Reisinger. Domani a Crans ancora una discesa, quella originariamente in calendario, mentre gli uomini sono in Giappone , a Naeba, per uno slalom gigante: stanotte alle 2 ora italiana prima manche ed alle 5 la seconda.
Ultimo aggiornamento: 16:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA