Europei, l'Italia è in seminfinale
e Insigne diventa principe di Monaco

Sabato 3 Luglio 2021 di Roberto Ventre
Europei, l'Italia è in seminfinale e Insigne diventa principe di Monaco

Parte deciso palla al piede, supera di slancio Tielemans, lancia uno sguardo alla porta e infila Courtois con un destro a giro, il suo marchio di fabbrica: un gol bellissimo di Insigne, una magia, un colpo spettacolare firmato contro il Belgio, Lorenzo premiato come star of de match. «Se non si fosse infortunato Spinazzola sarebbe andato a lui anche oggi. Il premio è stata una bella soddisfazione ma la cosa più importante è stata la vittoria dell'Italia», ha detto nel dopo partita, Lorenzo che poi in una videochiamata alla moglie Genny e ai figli facendo vedere il premio ricevuto.


Il gol numero 10 in nazionale del numero 10 dell'Italia in 45 presenze: Lorenzo il Magnifico torna a colpire in una partita importante e lo fa nei quarti di finale dell'Europeo lanciando con la sua magia l'Italia alla semifinale contro la Spagna. «Ho avuto l'occasione di puntare Tielemans che era ammonito, ho visto lo spazio per calciare e ho tirato, merito dei compagni che mi danno fiducia. E' uno dei gol più importanti con la maglia della Nazionale: sono contento perché siamo andati in semifinale, abbiamo fatto una gran prova di squadra. Soffriamo tutti insieme, il mister ha creato un gran gruppo, questo gran spirito», ha aggiunto. Una rete che gli permette di raggiungere come numero di gol in Nazionale altri due grandi dieci del passato, Zola e Cassano (a quota 10 c'è anche Carapellese). Un tiro imprendibile per il portiere del Belgio, il secondo gol agli Europei dopo quello nella gara d'esordio contro la Turchia. Una notte magica per Insigne dopo la prova non brillante negli ottavi di finale contro l'Austria. Un gran gol e un'esultanza sfrenata: la grinta e la gioia e il solito cuoricino dedicato a sua moglie Genny.

Video

«Tutti insieme stiamo facendo un grande Europeo. Mi sto mettendo a disposizione. Con l'Austria non ho fatto una grande prestazione, oggi siamo stati tutti all'altezza». La rete al Belgio, una delle più belle con l'Italia insieme a quella realizzata con la Bosnia in Nations League, un gol che si aggiunge alle sue magie con il Napoli in Champions League da quella al Borussia Dortmund, la prima messa a segna al San Paolo, a quella al Bernabeu con il Real Madrid.

Lorenzo fa sempre la cosa giusta, scarica il pallone rapidamente al compagno più vicino, cambia gioco quando serve, punta l'avversario quando c'è la possibilità e dà più volte palla dentro a Immobile con precisione. E poi Insigne garantisce il solito equilibrio, e sfrutta al meglio lo spazio a disposizione in occasione del gol quando va via puntando dritto per dritto verso la difesa avversaria. Insigne generosissimo anche in fase difensiva e sempre nel vivo del gioco anche nella ripresa quando c'è da rallentare il ritmo mette sul tavolo della partita tutte le sue qualità di palleggiatore. «Mancini nell'intervallo ci ha detto di stare tranquilli, anche se non c'era il rigore, non si torna indietro. Siamo riusciti a portarla a casa. Questo è quello che ci distingue, la voglia di sacrificarci uno per uno, ci sta portando avanti. Ora dobbiamo solo recuperare le energie perché tra poco si gioca con la Spagna e dobbiamo arrivare concentrati e preparati», ha detto Lorenzo.

Insigne decisivo nel Napoli e sempre più ora anche in Nazionale, sta vivendo una grande avventura con l'Italia agli Europei. Poi partirà la trattativa con il presidente De Laurentiis per il rinnovo visto che ha il contratto in scadenza tra un anno nel 2022: una situazione ancora tutta da definire, così come il suo futuro che resta aperto a tutte le soluzioni. Una situazione al momento ancora in sospeso e che affronterà più avanti visto che ora più che mai è concentrato con l'Italia. E quella contro il Belgio all'Allianz Arena di Monaco di Baviera è stata una prestazione da fuoriclasse assoluto.
 

Ultimo aggiornamento: 17:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA