Fonseca e la Roma Dzeko-dipendente:
«Spero ancora nel quarto posto»

Sabato 27 Giugno 2020 di Gianluca Lengua
Fonseca
Nella seconda partita post lockdown la Roma affrentetà il Milan domani alle 17.15. un orario criticato dal tecnico Paulo Fonseca per il troppo caldo: «Preferirei giocare più tardi». Il tecnico della Roma ha poi parlato di Dzeko: «Lui è importante, ma penso che lo siano tutti. La squadra non dipende da un giocatore in particolare, tutti dipendendo da tutti». 

Kluivert. «Non ha giocato nell’ultima partita, la scorsa settimana ha avuto un piccolo affaticamento ma adesso è pronto per giocare e vedremo».

La Roma del post lockdown. «È una valutazione che può essere fatta a fine stagione. Abbiamo fatto molte cose bene prima del lockdown e adesso stiamo molto bene. Abbiamo fatto la prima partita senza una pre-stagione normale e hanno risposto molto bene. Sono molto ottimista per questa parte finale della stagione».

Il Milan di Berlusconi. «Ho visto tanti giocare, Gullit, Van Basten, Baresi, Maldini, erano tutti giocatori che da giovane ho ammiravo molto. Anche gli allenatore da Sacchi a Capello, hanno fatto cose fantastiche. Una delle squadre più belle che abbia mai visto».

Il quarto posto. «L’Atalanta è molto forte, sta bene, ma io ho speranze. Dobbiamo pensare a vincere le nostre partite, non a quelle degli altri».

Roma Dzeko dipendente. «Lui è importante, ma penso che lo siano tutti. La squadra non dipende da un giocatore in particolare, tutti dipendendo da tutti».

Il caldo durante Milan-Roma. «Preferisco giocare più tardi, questo orario è troppo caldo, ma non ci sono scuse, vale per entrambe le squadre. Per il calcio sarebbe meglio giocare senza questo caldo. Non ho mai sentito i giocatori preoccupati su questo, siamo ottimisti e tranquilli. Dovremo fare una buona partita. Le mie decisioni sono in funzione della strategia e della condizione fisica, non del caldo».

Pau Lopez. «Ha fatto una recupero normale, ha iniziato adesso ad allenarsi con noi, non è pronto per questa partita, ma lo sarà per la prossima».

Mkhitaryan. «Aveva un piccolo affaticamento, nessun problema. È pronto per giocare domani».

Zappacosta. «È pronto».

I tiri in porta. «Sarei preoccupato se la squadra non creasse azioni da gol ed è molto positivo che ne ha create tante contro la Sampdoria. Se la squadra continua a giocare così la possibilità di segnare di più alta. Contro il Milan sarà una partita diversa, la squadra non creerà così tante situazioni».

Il Milan. «Sta in un buon momento, hanno giocato bene, per me è più forte di quello che abbiamo affrontato. Prima penseremo a quello che dovremo fare, la mia preoccupazione è sulla nostra squadra. Rebic? Tutti sono giocatori di qualità, non dobbiamo preoccuparci solo di lui, ma di tutti». 

Rosa lunga. «È molto positivo avere tutti i giocatori pronti e per questo posso cambiare. Io devo pensare a tutte le partite, non solo alla prossima. Con tutta la squadra pronta per giocare è più facile scegliere».  Ultimo aggiornamento: 20:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA