Euro2020, Wembley Park invaso da migliaia di tifosi inglesi: molti hanno dormito sulle panchine

Euro2020, Wembley Park invaso da migliaia di tifosi inglesi: molti hanno dormito sulle panchine
Euro2020, Wembley Park invaso da migliaia di tifosi inglesi: molti hanno dormito sulle panchine
di Ugo Trani
Domenica 11 Luglio 2021, 15:01 - Ultimo agg. 12 Luglio, 09:54
3 Minuti di Lettura

dal nostro inviato

LONDRA

Gia a metà mattinata, è festa. O comunque si respira presto l'aria del grande evento. Saranno più di 50 mila, forse anche 55 mila (la capienza è due terzi del totale, quindi 67.500), i tifosi inglesi questa sera per la finale dell'Europeo. Ma già alcune migliaia sono a Wembley Park. Qualcuno ha dormito sulle panchine, altri si sono presentati all'alba. Cantano e bevono, anche perché non esistono limitazioni neppure attorno allo stadio. E come se non bastasse: non indossano la mascherina di protezione per il coronavirus, preferendo sventolare le loro bandiere bianche con la croce rossa di San Giorgio. Eppure qui i contagi, dalla settimana scorsa, sono di media 30mila al giorno, anche di più.

Europei di calcio e Wimbledon, domenica di passione per l'Italia

LUNGA ATTESA

«Good luck». Gli auguri a Southgate e ai giocatori sui tabelloni elettronici della metropolitana con cui la gente sta spostandosi a Wembley Park. I cancelli apriranno alle 17. I mille tifosi azzurri in arrivo dall'Italia si presenteranno poco prima del fischio di inizio (ore 21): il loro soggiorno in Inghilterra, su disposizione del governo di Boris Johnson, deve durare il meno possibile. Ma saranno più di 10 mila i tifosi della nostra Nazionale allo stadio, forse addirittura 12-13 mila. Sono residenti nel Regno Unito. Verranno anche dalla Scozia. Oltre i 6.619 biglietti messi a disposizione dall'Uefa, sono riusciti ad acquistarne altri tra i 58 mila che sarebbero finiti agli inglesi.

POLIZIA  ALLERTATA

Gavettoni, vasi di birra e urla. I tifosi inglesi danno spettacolo alla loro maniera e approfittano di qualche ora con un po' di sole dopo la pioggia e il vento dei giorni scorsi. Sono stati intensificati i controlli dalla polizia, ma soprattutto l'Uefa ha aumentato il numero degli steward: mercoledì, la sera della semifinale contro la Danimarca, diversi supporters senza il test del tampone che dimostrasse la loro negatività al Covid-19. Sui blog i tifosi azzurri in Inghilterra hanno letto di hoolingans pronti a infliltrarsi tra gli inglesi. Avvisata la polizia italiana, anche se gli hooligans qui sono ormai schedati e controllati. Preoccupano di più le capsule (vuote) trovate lungo Olimpic Way: è l'hippy crack. Cartucce metalliche contenenti l'ossido di diazoto, cioè il gas esilarante che induce all'euforia. In Inghilterra è conisderata la droga più diffusa dopo la cannabis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA