Insigne punta l'Europa League:
pronto per la panchina con l'Az

Martedì 20 Ottobre 2020 di Roberto Ventre

Torna in gruppo Insigne, si allena da ieri con i compagni, smaltita completamente la distrazione di primo grado al bicipite femorale della coscia sinistra accusata contro il Genoa. Buone notizie da Castel Volturno, in pratica il via libera per la convocazione del capitano per il match di giovedì sera di Europa League contro l'Az. L'intenzione di Gattuso e di portarlo in panchina, poi si vedrà durante la partita se ci saranno le condizioni per lanciarlo nella mischia: a Lorenzo potrebbe anche toccare un piccolo spezzone nella ripresa del match con gli olandesi, l'esordio europeo del Napoli al San Paolo.

Si fermò il 27 settembre contro il Genoa, costretto a uscire dopo venti minuti per un problema muscolare, torna a disposizione poco prima di un mese: un altro allenamento oggi e poi la rifinitura domani, altre due sedute, quindi, che daranno ulteriori indicazioni a Gattuso che poi comunicherà i convocati per l'esordio degli azzurri in Europa League. Contro l'Az sarà il primo approccio di Insigne, potrebbe esserci per lui un ritorno graduale in vista del derby di domenica a Benevento dove tornerà in corsa per una maglia da titolare: una gara speciale per Lorenzo perché tra i giallorossi c'è suo fratello Roberto e al «Vigorito» potrebbe esserci un derby in famiglia. Il capitano ha saltato una sola partita dopo l'infortunio, quella contro l'Atalanta, una prestazione super degli azzurri sottolineata dallo stesso Lorenzo sui profili social («Grandi ragazzi») dopo aver visto la partita da casa. Il Napoli è partito fortissimo in campionato con tre vittorie su tre, in attesa dei successivi gradi di giudizio sul match della Juve, dopo il ko per 3-0 (e il punto di penalizzazione) decretato dal Giudice Sportivo. E Gattuso ha avuto grandi risposte da Lozano e Politano, sa di poter contare su tanti esterni di qualità nel 4-2-3-1 e sarà importante per il tecnico calabrese disporre di tante soluzioni visti gli impegni ravvicinati tra campionato e Europa League (più avanti anche la coppa Italia). 

 

Importantissimo chiaramente poter contare nuovamente su Insigne che in avvio di stagione ha fatto benissimo non solo con il Napoli a Parma (segnò la rete del raddoppio degli azzurri dopo aver colpito un palo) ma anche nell'Italia di Mancini trascinandola al successo in Olanda (fu tra i migliori anche nel match pareggiato con la Polonia). Tante soluzioni per l'attacco per poter far rifiatare anche i big come Osimhen e Mertens e in generale un po' tutti gli azzurri: turnover previsto giovedì sera contro l'Az con la possibilità di vedere dal primo minuto Petagna in attacco, Lobotka e Demme a centrocampo e Maksimovic (o Rrahmani) e Mario Rui in difesa, oltre che Meret in porta. Ieri mattina intanto altro tampone per gli azzurri, nell'ultimo di venerdì alla vigilia della sfida contro l'Atalanta confermata la negatività del gruppo squadra e la positività di Zielinski e Elmas. Il polacco e il macedone potranno tornare a disposizione dopo un doppio tampone negativo e ovviamente sarebbero altri due ritorni importanti per Gattuso, due jolly da poter utilizzare sia sulla linea degli attaccanti che su quella dei centrocampisti. E intanto per il tecnico è arrivata la bella notizia del recupero di Insigne che dopo le terapie e il lavoro differenziato ha ricominciato ieri il programma con tutti gli altri sia atletico che tecnico-tattico e con la chiusura nella partitina a campo ridotto. Buone risposte di Lorenzo che è carico e ha voglia più che mai di potersi rituffare nella mischia, lui che dal primo momento ha avuto un feeeling straordinario con Gattuso ritornando ad essere un assoluto protagonista.

Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 07:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA