Oneplus Nord, alta tecnologia a prezzi di mercato: l'ultimo gioiellino dalla Cina

Domenica 23 Agosto 2020 di Guglielmo Sbano

Il produttore cinese lancia il guanto di sfida ai colossi che popolano la fascia media, con un prodotto dall’alto profilo tecnologico.

Sulla scia dell’entusiasmo lasciata dal recente arrivo della Serie 8, Oneplus, prodigiosa azienda cinese diretta da Pete Lau, fa nuovamente convergere su di sé l’attenzione dei media internazionali che operano nel settore, con l’annuncio del Oneplus Nord lo scorso 21 luglio. Tanti i rumors circolati nelle scorse settimane, per alcuni aspetti divergenti ma unanimi nel sottolineare l’importanza di una scelta che, per la prima volta dal suo esordio avvenuto nel 2014, vede Oneplus estendere la propria sfera di influenza anche al segmento medio, quest’anno decisamente interessante, anche per la presenza di colossi del calibro di Apple, con la riedizione della Special Edition del melafonino in versione 2020.

Oneplus Nord, in qualche modo, rappresenta un cambio di rotta rispetto alla filosofia tradizionale dell’azienda che le è valsa, è bene ricordare, una posizione di nicchia nel panorama mondiale della telefonia mobile. Non si pone in diretta competizione con i top di gamma in circolazione tuttavia, grazie alla compatibilità con le reti 5G, una potente scheda hardware e il prezzo, che nella versione base sfiora appena i 400 euro, si guadagna di diritto l’etichetta di uno tra i migliori Best Buy del 2020. Più in dettaglio, Oneplus Nord sfoggia un bellissimo display Amoled con tecnologia HDR10+, si estende su tutta la superficie frontale, senza soluzione di continuità e misura 6,44 pollici di diagonale. Le immagini riprodotte sono in qualità FullHD e la possibilità di impostare il refresh rate (la velocità con la quale ciascun pixel si aggiorna) fino a 90Hz rende lo scorrimento estremamente fluido e godibile anche in ambito gaming.

Nel palmo della mano Oneplus Nord risulta compatto e ben bilanciato, merito della cura riposta nell’assemblaggio tra la scocca in plastica e le due superfici anteriore e posteriore, entrambe ricoperte da vetro protettivo Gorilla Glass 5. Anteriormente, nella parte bassa, alloggia il sensore biometrico di sblocco, sempre molto preciso e reattivo e al lato destro, sopra il pulsante di accensione, Oneplus ha lasciato l’utilissimo selettore manuale per il silenziamento della suoneria.

Ottime le prestazioni, fiore all’occhiello di un’azienda che investe ingenti risorse nello sviluppo della OxygenOS (l’interfaccia grafica considerata tra le migliori su piattaforma Android), realizzabili grazie ad un SoC, composto dallo Snapdragon 765G, 8 o 12GB di RAM e due tagli di memoria per l’archiviazione, 128 o 256GB. Completo, anche se non al top, il comparto fotografico, con quattro sensori posteriori e due frontali, questi ultimi integrati nel display. La batteria da 4115 mAh garantisce una buona autonomia, manca però la ricarica wireless. Disponibile dal 6 agosto, i prezzi di Oneplus Nord oscillano tra 399 e 499 euro, a seconda della configurazione hardware.

Ultimo aggiornamento: 3 Settembre, 21:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA