La notte dei licei classici a Napoli

EMBED

I licei classici di Napoli hanno aperto le loro porte al pubblico. Scrigni di enorme bellezza e custodi del sapere classico sono stati visitabili per una notte intera. Dalle 18 alle 24 è stato possibile ammirare non solo le aule più prestigiose, i laboratori con gli strumenti più antichi e i musei scolastici con i reperti più sorprendenti. Ciò che infatti ha animato le scuole superiori sono stati gli alunni. È la “Notte nazionale del liceo classico”, che è tornata per la sua decima edizione in tutt’Italia il 19 aprile.  

L’evento, nato da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di greco e latino, inizia nel liceo dove insegna, il Gulli e Pennisi di Acireale. «La Notte Nazionale del Liceo Classico nasce da un’idea che mi venne 10 anni fa», spiega Schembra, arrivato al Vittorio Emanuele II per l’evento di chiusura.

Servizio di Vincenzo Cimmino