«Resistenza anticamorra»
riapre azienda distrutta da incendio

«Resistenza anticamorra»
riapre azienda distrutta da incendio
di Pierluigi Benvenuti

Carinola. E' stata inaugurata poche ore fa nella zona industriale di Carinola, lungo la statale Appia, la nuova sede della Cleprin, la fabbrica di detersivi industriali di Sessa Aurunca distrutta nel luglio di due anni fa da un incendio doloso dietro il quale si sospetta ci sia la criminalità organizzata. In quattro mesi di duro e tenace lavoro, i due titolari, Antonio Picascia e Franco Beneduce, e i trentacinque dipendenti sono riusciti ad allestire i nuovi impianti, senza mai fermare la produzione. Un esempio, la Cleprin, di resistenza alla camorra e della voglia di lavoro legale e di rinascita di un territorio. L'inaugurazione è stata perciò una giornata di festa ma anche una straordinaria pagina di lotta alla criminalità perché "qui la camorra ha perso e il lavoro ha vinto". Tra i presenti, accanto ai due titolari, il vicepresidente della commissione antimafia Luigi Gaetti, il presidente di Confindustria Caserta Gianluigi Traettino, il giornalista Sandro Ruotolo, Valerio Taglione dell'associazione "Le Terre di don Diana", Luigi Ferrucci della Fai.
 
Lunedì 20 Marzo 2017, 17:09 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 17:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP